iPod: applausi e qualche critica

di |
logomacitynet696wide

iPod ha già cominciato a suscitare alcuni commenti. La maggior parte positivi, specie in merito ai contenuti tecnologici e all’integrazione con l’hardware e il software Mac. Dubbi solo sul prezzo. Ma Apple non si scompone: “Venderemo tutti quelli che costruiremo”

Le reazioni alla presentazione di iPod non sono unanimi. Tra i primi commenti raccolti nei vari siti Internet, infatti, si possono leggere opinioni sia favorevoli che più critiche nei confronti del riproduttore MP3 di Apple.

Gli elogi degli osservatori, essenzialmente, convergono più che sulle specifiche tecniche del dispositivo (definite di alto livello ma non impossibili da trovare in prodotti della concorrenza) sul coraggio mostrato da Apple nell’entrare un segmento inesplorato per Cupertino: quello dei gadget elettronici.

“Apple potrebbe richiamare l’attenzione di un settore che non l’ha mai vista protagonista – dice l’analista di IDC Brian Ma – si tratta di un ambito che ha margini di profitto più bassi rispetto a quelli cui è abituata la società ma si tratta anche di una scelta che potrebbe convincere qualcuno a comprare un Mac invece di un PC” I dubbi sorgono, invece, essenzialmente dalla capacità di essere competitivo sul mercato al prezzo proposto.

La stragrande maggioranza dei siti Mac ha infatti commentato sfavorevolmente il costo di 399$ che non v’è dubbio che in Europa si tradurrà, tasse incluse, in una soglia molto vicina ai 470/480 euro, che significherà qualche cosa del tipo 900.000 lire. Davvero un prezzo importante per il target di mercato che è quello dei giovani e dei giovanissimi. Lo stesso parere è avanzato anche da alcuni analisti intervistati da C/Net. “Penso – dice Tim Deal di Technology Business Research – che il prezzo sia un po’ alto e dubito che Apple possa riuscire ad imporlo in un mercato difficile al costo attuale. Introdurre un prodotto consumer di questi tempi è rischioso, specie se non è prezzato in maniera corretta”.

“Si tratta di un prodotto interessante con contenuto tecnologico elevato – concorda Stephen Baker di NPD Intellect – ma Apple potrebbe avere delle difficoltà a ricavarsi una nicchia. Si tratta di una categoria competitiva. La questione è se la gente è pronta a spendere di più per avere caratteristiche così sofisticate”.

Apple nella giornata di ieri ha già implicitamente risposto a queste critiche quando Greg Joswiak, senior director of hardware di Apple ha commentato il rilascio sostenendo che la società “non ha dubbi sul fatto che venderemo ogni singolo iPod che produrremo”. Cupertino si è lasciata anche una porta aperta, giusto nel caso i volumi di vendita non fossero quelli attesi: la possibilità di “portare” iPod verso il mondo PC. “Ci penseremo, non appena avremo un attimo di tempo disponibile”, ha detto Jobs.