iPod, crescita del 20% l’anno?

di |
logomacitynet696wide

Secondo la società  di analisi Piper Jaffray iPod continuerà  a crescere ancora. Tasso del +20% l’anno. E poi sarà  la volta di iPhone.

Il mercato di iPod non è saturo, anzi ci sono ancora ampi spazi di crescita che potrebbero portare ad un incremento del 20% annuo, con punte fino al 30% ogni 12 mesi. Questo quanto sostiene Gene Munster, un analista di Piper Jaffray che ha redatto una indagine sul livello di penetrazione raggiunto da iPod concludendo che chi sostiene che non c’è più spazio per un ulteriore incremento di vendite sbaglia.

Munster usa come termine di paragone il mercato della telefonia cellulare quale target raggiungibile da iPod. Con i suoi 83 milioni di pezzi venduti il player rappresenta solo il 3,9% del mercato globale e non più del 27,5% del mercato americano. Questo dovrebbe bastare a chiarire che lo spazio di crescita è ancora molto ampio. Munster crede che sia proprio questo il target da tenere in considerazione per il fatto che il mercato del “mobile” staa cominciando ad avere un forte traino anche per quanto riguarda la musica digitale, “Ed Apple – dice Munster – sarà  la prima ad arrivarci con un prodotto unificato che ha l’usabilità  e il design dell’iPod”.

Munster prevede dunque un tasso di crescita in livellamento e inferiore rispetto alla tripla cifra raggiunta in qualche occasione nel corso dei trimestri scorsi ma pur sempre nell’ordine del 20% con punte che potrebbero anche essere del 30%.

Munster poi guarda anche ad altri fattori che potrebbero permettere ad Apple di incrementare ulteriormente il suo fatturato: iTv e lo stesso iPhone. Sommate insieme queste due novità  dovrebbero rappresentare un aumento del 15% del fatturato per l’anno 2007.