iPod in prima linea in Iraq

di |
logomacitynet696wide

Iniziativa dell’esercito americano, che decide di fornire ai suoi soldati impegnati in Medio Oriente un software di traduzione linguistica, direttamente installato sugli iPod in dotazione. Un tentativo di migliorare la comunicazione e stabilire un dialogo fra le truppe statunitensi e le popolazioni locali.

Una delle maggiori difficoltà  che i soldati americani hanno incontrato dall’inizio della loro permanenza in Iraq è quella di comunicare con i civili in loco, date anche le notevoli differenza fra la lingue inglese e quella araba. La mancanza di interpreti disposti a stare in prima linea rende tutto ancor più complicato.

Presto sarà  il player di Steve Jobs a venire in aiuto delle truppe militari statunitensi, che hanno direttamente richiesto di avere il programma VCOM Mobile installato direttamente sui loro iPod. Il software, permette di selezionare una serie di frasi pre-caricate e di visualizzarne la traduzione in lingua straniera. Sono inoltre disponibili immagini animate che, mostrate all’interlocutore, possono facilitare la comprensione del messaggio.

Le frasi con la giusta pronuncia possono essere direttamente ascoltate per impararne la dizione; questo fa sperare che il software possa anche avere utilità  didattiche oltre a quelle legate alla mera comunicazione. Cosa che permetterebbe ai militari di imparare frasi e locuzioni che potrebbero salvare la vita, sia a loro, sia ai civili irakeni.

Il programma di aiuto alla tradizione prevede una futura estensione anche ad altre missioni, come quella in Afghanistan, e un’implementazione su altri dispositivi portatili, come la Playstation Portable e i PocketPc.
Speriamo che tali iniziative per una comunicazione facilitata conducano anche a migliori rapporti tra occupati e occupanti…

vod