iPod killer di Microsoft, domani un pezzo del suo volto?

di |
logomacitynet696wide

Impazzano su Internet le voci sull’iPod killer di Microsoft. Dal nome in codice (Argo o Zune?) ad un’immagine che lo ritrae, i siti fanno a gara per svelarne alcuni dettagli. Domani, forse, anche uno screen shot dell’interfaccia di controllo.

Dopo le voci sulle caratteristiche anche un’immagine e un nome in codice, anzi due nomi in codice. Ecco quello che riserva il “menù del giorno” di Internet sul presunto iPod killer che dovrebbe uscire entro l’autunno dai laboratori di Microsoft.

L’aspetto del dispositivo lo si può scorgere sul sito Engadget, una fonte di solito piuttosto affidabile quando si tratta di prodotti di elettronica di consumo, che sostiene di avere ricevuto la foto da un “insider” che sta lavorando al progetto. Il player, in base a quanto si vede sul sito, ha uno schermo di generose dimensioni (potrebbe essere, come dice lo stesso Engadget, da 3 o 3,5 pollici) con un rapporto base per altezza 4:3 o poco più. Al di sotto dello schermo una specie di clickwheel (che in realtà  ha l’aspetto di un trackpad metallica rotonda) e due bottoni, uno che ha il simbolo del play e del pause e uno con una freccia che punta verso destra la cui funzione si può provare solo ad immaginare. A prima vista il player (presunto) di Microsoft sarebbe anche più grande di iPod.

Secondo Engadget il player farebbe parte di un progetto il cui nome in codice è Argo, il che ha indotto alcuni siti a ritenere che questo sarebbe anche il nome con cui viene indicato il player. In realtà  secondo altre fonti Argo sarebbe la denominazione usata da Microsoft dall’intera iniziativa che mira ad insidiare il primato di Apple e di cui farebbero parte anche un software juke box e il servizio di musica on line. Il nome in codice specifico del player sarebbe invece Zune.

Gizmodo, che fornisce questa informazione, sostiene anche che il lettore sarebbe una sorta di clone quasi perfetto del’iPod 5G, fatta eccezione per le note funzioni wireless. Niente funzione di console portatile, dunque, come sostengono altri siti.

Le varie fonti americane che si sono occupate della vicenda promettono per domani nuove informazioni tra cui un logo e probabilmente anche qualche immagine dell’interfaccia.