iPod, la festa non è finita a Natale

di |
logomacitynet696wide

La festa per Apple non è finita a Natale. Dopo la messe d’€™acquisti di dicembre infatti per iPod non ci sarebbe stato il temuto crollo delle vendite, ma il player continuerebbe a dominare il mercato e ad essere richiestissimo dai clienti.

Apple continua a vendere iPod a ritmi molto sostenuti anche dopo la grande abbuffata di Natale. Questo il parere degli analisti di Bear Sterns che hanno rilasciato venerdì sera un interessante rapporto sulle condizioni di mercato del player di Cupertino.

In base ai riscontri ottenuti nei giorni immediatamente successivi al Natale iPod avrebbe sì accusato un calo di richieste, ma sensibilmente inferiore alle attese. Soprattutto inferiore a quanto ci si sarebbe attesi sulla scorta dell’€™imponente trionfo del trimestre di dicembre.

Le fonti citate da Bear Sterns sono attedibili. Si tratta dei partner di Apple, in particolare PortalPlayer, Synaptics, Toshiba e Seagate e di alcuni dei suoi concorrenti, come Creative.

In conseguenza di questi dati la società  di analisi finanziarie ha innalzato il target di profitto di Apple per il secondo quarto dell’€™anno, quello che si concluderà  a fine marzo, da 43 centesimi per azione a 48 centesimi per azione. Anche il target di prezzo delle azioni è stato incrementato, portandolo da 87 a 97$. Contestualmente Bear Sterns ha portato la previsione dei profitti del 2005 da 2,10 a 2,25$ per azione e quelli del 2006 da 2,80 a 3,05.