iSteadi: una periferica tutta italiana che trasforma iPhone 4 in una steadycam

di |
logomacitynet696wide

Attualmente in fase di raccolta fondi, il progetto iSteadi mira a realizzare un’innovativa periferica in grado di trasformare iPhone 4 in una vera e propria steadicam, realizzando così filmati senza vibrazioni.

Nato dall’idea di Marco Zangirolami, Simone Leonaro Banchio e Salvatore Guerra, iSteadi è un nuovo progetto apparso recentemente sulle pagine di Kickstarter e attualmente in cerca di fondi per la sua realizzazione. Come suggerisce il nome stesso, si tratta di un accessorio in grado di trasformare il proprio iPhone in una vera e propria Steadicam, permettendo quindi di realizzare filmati semi-professionali senza la preoccupazione che vengano rovinati dall’eccessivo tremolio del dispositivo. Nell’eloquente filmato di presentazione che accompagna la pagina di crowdfunding, gli autori spiegano attentamente il funzionamento dell’accessorio, basato interamente sul principio del pendolo e in grado quindi di minimizzare le vibrazioni reggendo l’iPhone per il suo centro di gravità. iSteadi può essere retratto per aumentarne la portabilità, ma anche quando è esteso al massimo della sua lunghezza sembra essere meno ingombrante e più economico di alternative come Steadicam Smoothee. Inoltre, il design del ‘guscio’ che ricopre l’iPhone permetterà di direzionare e incanalare i rumori direttamente nel microfono, aumentandone il volume e la nitidezza.

Al momento iSteadi è ancora lontano dal completamento, sebbene manchino ancora 50 giorni al termine della campagna di crowdfunding: mentre scriviamo, il progetto ha da poco superato i 2000$ raccolti, mentre l’obiettivo da raggiungere affinché si possa passare dal prototipo alla fase di produzione è di 50.000$. Per chi dovesse decidere di contribuire la progetto con una donazione, gli autori hanno previsto tutta una serie di riconoscimenti in cambio: donando almeno 35$ è possibile infatti ricevere i pezzi per assemblare un proprio iSteadi, mentre si potrà avere l’accessorio già pronto per l’uso donando almeno 59$. Il tutto, ovviamente, a patto che la campagna di crowdfunding vada a buon fine, altrimenti tutti i donatori si vedranno rimborsato il proprio denaro.