iTMS: piccolo passo verso l’internazionalizzazione

di |
logomacitynet696wide

iTunes Music Store fa qualche passo avanti verso l’internazionalizzazione. A buon punto i colloqui con la SIAE Canadese. Ma Apple deve trovare anche l’accordo con le case discografiche.

iTunes Music Store fa passi avanti verso l’€™internazionalizzazione. Ad ipotizzare che la strada verso l’€™esportazione all’€™estero del negozio sia ormai iniziata è il sito dedito alle indiscrezioni Macrumors secondo cui la CMRRA – Canadian Musical Reproduction Rights Agency (l’€™autorità  omologa alla SIAE italiana), avrebbe cominciato e portato a buon punto i colloqui con Apple.

Secondo quanto riferisce Macrumors l’ente canadese, tramite il suo presidente, David A. Basskin, conferma di avere un canale aperto con Cupertino “sono felice – avrebbe detto Basskin rispondendo via email a chi chiedeva conto dello stato dei colloqui – di poter comunicare che le discussioni per trovare un accordo sulle licenze, con Apple, sono in corso. Ho incontrato settimana scorsa alcuni rappresentanti dell’azienda e credo che ora tutto procederà  speditamente. Steve Jobs mi ha detto settimana scorsa che Apple è impaziente di aprire le vendite di musica online anche in Canada, per lui è una delle maggiori priorità . Tutto questo entusiasmo si rifletterà  in una veloce negoziazione di successo per entrambe le parti”.

Bisogna però notare che la CMRRA, come precisa lo stesso Basskin, in realtà  non è che un ente autorizzatore che norma l’€™iniziativa. Ben più complesso si rivelerà  per Apple la trattativa con le case discografiche che, una volta ottenuto il via libera dalla ‘€œSIAE Canadese’€, dovranno accordarsi per le royalties dovute.