iTunes, presto il supporto al podcast, parola di Jobs

di |
logomacitynet696wide

iTunes 4.9 supporterà la gestione e l’ascolto dei file di podcasting e iTunes Music Store distribuirà gratuitamente contenuti audio digitali caricati da utenti comuni. L’anticipazione arriva da Steve Jobs che durante D: All Things Digital parla del futuro prossimo della strategia che ruota intorno ad iPod: cellulare con Motorola, la musica via telefono e la vendita di film.

La versione 4.9 di iTunes sarà  uno strumento per il Podcasting. A rivelarlo è stato Steve Jobs in persona nel corso della conferenza D: All Thing Digital, un evento che si tiene a San Diego, organizzato dal Wall Street Journal.

L’€™aggiornamento, ‘€œprevisto entro 60 giorni’€ ha detto Jobs, sarà  in grado di gestire e riprodurre i podcast e persino di distribuirli via iTunes Music Store. A questo scopo Apple allestirà  una sezione del negozio dedicata a questa particolare tipologia di servizio audio che sta prendendo piede grazie ai player di musica digitale. Chiunque, ha spiegato Jobs, potrà  presentare le sue registrazioni, siano esse a carattere informativo, giornalistico, culturale, musicale e di spettacolo, al giudizio di Apple che se le giudicherà  interessanti e adeguate le presenterà  nella sua sezione podcast.

Nel corso dell’€™incontro Jobs ha affrontato anche altri temi di particolare attualità , tra cui il telefono con iTunes e le prospettive che si presentano alla musica digitale in abbinamento a questo media. Il CEO di Apple, indirettamente, ha confermato che qualche difficoltà  non è mancata e non sta mancando come sempre ‘€œquando si tratta di mettere d’€™accordo in forma di parnership diverse entità ‘€.
Jobs ha poi letteralmente stroncato la prospettiva di chi crede che il futuro della musica digitale sia nel download via cellulare. ‘€œSi tratta di una esperienza d’€™acquisto orribile, oltre che due o tre volte più costosa rispetto ad iTunes. E’€™ davvero difficile credere che i carrier di telefonia possano ritenere tanto stupidi i loro clienti’€

Per quanto riguarda la concorrenza con altri negozi di musica on line e Yahoo in particolare Jobs si è dimostrato ottimista sostenendo che non esiste alcuna possibilità  che i costi del negozio del colosso di Internet possano restare tanto bassi. ‘€œSono in maniera molto marcata al di sotto dei costi ‘€“ ha detto Jobs -; alla Apple abbiamo allestito una scommessa su quando verranno rialzati. Io ho puntato i miei soldi su un arco di tempo di cinque mesi’€

Jobs si è lasciato, probabilmente, sfuggire anche qualche indizio sul futuro di iTunes Music Store in quanto strumento per la vendita non solo di musica ma anche di video. Interpellato al proposito Jobs non ha voluto rispondere buttando però in pasto all’€™assemblea una frase che a qualcuno è parsa una mezza ammissione: ‘€œLascio la risposta a questa domanda a quanto faremo in futuro’€.

Infine non è mancato neppure un siparietto tra Jobs e Bill Gates, seduto tra il pubblico e in attesa di parlare anch’€™esso alla platea. Il CEO di Apple ha fatto una specie di censimento, chiedendo ai presenti di alzare una mano se possedevao un iPod. Scorto in mezzo al pubblico il fondatore di Microsoft, Jobs ha lanciato la sua frecciata: ‘€œBill, hai alzato la mano?’€.