iWork ’09 dà  l’addio al numero di serie

di |
logomacitynet696wide

L’ultima versione della suite di applicativi per la produttività di Apple non ha bisogno di un codice di attivazione: basta installare il disco e par partire l’installazione. Invece, la demo via Internet ne ha bisogno

Buone notizie per chi non vuole perdere tempo nell’installazione di programmi e iniziare subito a lavorare. L’ultima versione di iWork, la suite in edizione 2009 con dentro Kenote, Pages e Numbers, non ha più la “protezione” del numero di serie, il codice che permette di attivare il programma.

La scelta di Apple, particolarmente liberale soprattutto nei confronti del fenomeno della copia irregolare e della pirateria, riportata da una pagina di spiegazioni del servizio di supporto dell’azienda di Cupertino.

Unica eccezione: le versioni demo scaricabili dal sito di Apple hanno invece ancora bisogno di un numero di serie per poter funzionare. Questa parte infatti richiede di cliccare sul pulsante “Acquista” e poi di comprare online il codice di attivazione. Se invece si è acquistata una versione retail (con la scatola e il cd di installazione) è sempre possibile bypassare anche la demo sul computer semplicemente reinstallando la nuova versione direttamente dal Cd.