il teatro San Carlo su iPad con l’edizione multimediale de “La Vedova Allegra”

di |
logomacitynet696wide

il teatro San Carlo sbarca su iPad con un’edizione multimediale ed interattiva della Vedova Allegra. Tutta l’opera di Lehar in video, libretto sincronizzato, extra filmati ed approfondimenti. In vedita a 12,99 euro.

Tutta la Vedova Allegra in video, il libretto sincronizzato, il catalogo di sala in edizione multimediale. Ecco quello che offre una nuova ed interessante applicazione del Teatro di San Carlo di Napoli che non mancherà si suscitare interesse ed attenzione in particolare tra i melomani (intesi come appassionati di lirica e non di prodotti Apple…) ma anche in linea generale tra coloro che guardano con curiosità ogni esperimento volto ad indirizzare verso nuovi lidi la piattaforma iOs.

Nel caso specifico quello che è uno dei teatri di tradizione più in vista nel mondo, dichiarato anche patrimonio dell’umanità, con il supporto di Ideasolutions che che lavoraro alla parte tecnica, sperimenta un prodotto che è in grado di portare letteramente dentro il lavoro di Franz Lehar in edizione integrale, abbinando al filmato una serie di funzioni che ne arricchiscono ed approfondiscono la fruizione andando incontro ai nuovi modi di intendere e fruire la musica. In particolare usando l’applicazione si può seguire interamente il testo con sottotitoli, un vero e proprio libretto che al contrario di quanto accade in sala ci consente di non staccare mai gli occhi da quanto accade sulla scena. A disposizione ci sono anche un navigatore per passare da una scena all’altra e tutta una serie di informazioni sull’opera: sinossi, autore, interpreti. In più l’appassionato avrà anche a disposizione una serie di filmati di approfondimento con interviste ai protagonisti dell’opera. L’applicazione, infine, supporta la tecnologia Airplay per la visione su rande schermo su AppleTV.

La versione iPad della Vedova Allegra, primo lavoro di una collana che sarà progressivamente arricchita con altri spettacoli, è quella andata in scena il 18 maggio 2010 per la  regia di Federico Tiezzi che si è «ispirato – come si legge nella descrizione dell’app – alle coreografie ai film danzati degli Anni Trenta, soprattutto quelli di Fred Astaire e Ginger Rogers, così come quelli del regista hollywoodiano Busby Berkeley, che metteva in scena grandi spettacoli e poi li filmava in maniera incomparabile».

La scenografia di Edoardo Sanchi e i costumi di Giovanna Buzzi si ispirano rispettivamente all’architettura di Alfred Loos e all’Art Decò austriaca, per immergere l’azione in un clima di Secessione viennese. Le coreografie sono di Giovanni Di Cicco, il disegno luci di Gianni Pollini.

La Vedova Allegra in edizione iPad costa 12,99 euro e si scarica da qui.