WhatsApp condividerà presto le vostre informazioni con Facebook

di |
integrazione whatsapp facebook

L’integrazione fra WhatsApp e Facebook non è più una semplice ipotesi ma una manovra sempre più concreta e già in atto su Android

Probabilmente era solo questione di tempo, ma pare che l’ultimo aggiornamento di WhatsApp su Android annunci il primo passo della prevedibile integrazione fra WhatsApp e Facebook.

Nell’ultima versione della app di messaggistica per il sistema operativo Google, è apparsa infatti una nuova funzionalità sepolta alla fine della schermata delle impostazioni dell’account: un box spuntato in cui l’applicazione annuncia di condividere le informazioni dell’account con Facebook. Se si prova ad eliminare la spunta del box della presunta integrazione fra WhatsApp e Facebook, una finestra di dialogo avvertirà di ciò che si sta per fare, “minacciando” sulla possibilità di non poter più rinnovare in futuro la condivisione dei dati.

Quali dati vengono esattamente condivisi dall’integrazione fra WhatsApp e Facebook non è dato sapersi; men che meno WhatsApp ci dice a quale scopo verranno condivisi, se non con un superficiale “per migliorare l’esperienza Facebook”, frase che non vuole dire moltissimo.

WhatsApp ha recentemente annunciato di aver rimosso definitivamente l’obolo annuale che costringeva a rinnovare l’abbonamento di un euro, attivo dopo i primi 12 mesi di utilizzo.

Dopo l’esultanza per la rimozione di un canone sostanzialmente simbolico, l’entusiasmo sembra ora smorzato da questo aggiornamento che potrebbe allarmare chi tiene molto alla privacy e chi temeva che presto Facebook avrebbe esteso il suo potere al database di iscritti di WhatsApp, principale ragione che ha spinto Zuckerberg a spendere 19 miliardi di dollari per l’acquisto della app.

Il primo pensiero associabile ad un’integrazione fra WhatsApp e Facebook si rivolge a Facebook Messenger, app speculare a WhatsApp, probabilmente destinata a inglobare (o a essere inglobata) dall’app che fu di Jan Koum. Non resta che attendere le prossime mosse di Facebook; nel frattempo invitiamo i nostri lettori a segnalarci l’eventuale apparizione della stessa opzione anche su iOS.

  • CAIO MARIZ®

    App nativa per Apple Watch?
    App per iPad?
    App per Mac?
    Cloud?
    Nel duemilaemai?

    • Drill

      Bravo, e io mi chiedo perché la gente continua a utilizzarlo se la concorrenza offre molto di più. Fino a quando in molti non abbandoneranno whatsapp quelle funzioni non le avremo mai.

      • Nico

        Perché la gente usa quello che usano “tutti”, fino che Telegram non sarà abbastanza diffuso sarà difficile vedere una migrazione di massa. Io intanto ho lasciato il messaggio su Whatsapp che se vogliono contattarmi mi trovano su Telegram, altrimenti peggio per loro.

    • Telegramm

  • frabelli

    Punto primo, non ho mai pagato l’abbonamento a Whatsap e la uso dalle prime uscite. Punto secondo, non sono iscritto a Facebook, quindi devo preoccuparmi? Non desiderando condividere dati con faceBook o altro socialnetwork devo gettare WhatsApp?

  • Non so se parliamo della stessa cosa, ma su iOS, la richiesta di condividere le mie informazioni con FB già lo chiede.

    • MrRavaz

      Ciao, in che senso scusa?

      • Ciao. Ripeto, non so se sto parlando della stessa cosa che spiega l’articolo.

  • Dario · 753 a.C. .

    Condividi cosa? Le chat sono cifrate! La rubrica?
    E se l’opzione è attiva di default non è che mi condivide i dati su facebook e poi dopo che la disattivo si ferma? Dovrei aggiornare da apk senza connessione così da eliminare la spunta prima che faccia la condivisione.

    Se l’opzione è attiva di default e non fai come ho detto, prima che vai a disattivarla alha già uploadato una parte dei dati sui server!!!!!!!!!!!

  • Sa Ma

    E dato che io su FB non ci sono e non ci sono mai stato (ne’ ci sarò mai….) cosa vorrebbe che condividessi? Il mio iban? I codici di accesso all’home banking???…..

    • Riccardo_Saettone

      Ovviamente si è strano che te lo domandi anche :).
      Presto ti verranno anche dei tizzi a casa ad informarsi sul perché tu non abbia un account Facebook attivo, avrai mica qualcosa da nascondere.
      Comunque stai tranquillo, se non hai nulla da nascondere non hai nulla da temere.

    • Riccardo_Saettone

      Ovviamente si è strano che te lo domandi anche :).
      Presto ti verranno anche dei tizzi a casa ad informarsi sul perché tu non abbia un account Facebook attivo, avrai mica qualcosa da nascondere.
      Comunque stai tranquillo, se non hai nulla da nascondere non hai nulla da temere.

  • anonimo

    “Abbonati” dicevano
    “Non venderemo pubblicità” dicevano

  • anonimo

    “Abbonati” dicevano
    “Non venderemo pubblicità” dicevano

  • anonimo

    “Abbonati” dicevano
    “Non venderemo pubblicità” dicevano

  • Maury

    mischierà tutte le parole di ogni persona di ogni messaggio per creare una lista delle parole più dette… ma la finite di fa i complottisti per ogni cazzata. Cosa avete da nascondere ora 😀