Macitynet.it

iPhone 5s e iPhone 5c: prezzi più leggeri in USA, una stangata in Europa

di |

I nuovi iPhone 5s e iPhone 5c saranno disponibili dal 20 settembre ma non in Italia. Il confronto tra i prezzi nei principali paesi mostra variazioni sensibili: più leggeri in USA, una stangata in Europa

Apple ha appena presentato iPhone 5s e iPhone 5c che saranno in commercio il 20 settembre nei paesi del primo lotto di lancio: Stati Uniti, in Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Puerto Rico, Singapore e Regno Unito. Purtroppo l’Italia è per il momento esclusa e Apple comunicherà le date di disponibilità dei nuovi smartphone nel nostro Paese solo tra alcuni giorni.

E’ già possibile però confrontare i prezzi nei vari paesi e soprattutto elaborare una previsione dei prezzi a cui iPhone 5s e iPhone 5c saranno proposti nel nostro Paese. Iniziamo dagli USA dove, come succede da sempre, i nuovi smartphone costano meno: iPhone 5c da 16GB costa 549 dollari, circa 413 euro mentre il 32GB costa 649 dollari, circa 489 euro. iPhone 5s costa 16GB a 649 dollari circa 489 euro, 32GB a 749 dollari circa 564 euro infine da 64GB a 849 dollari circa 639 euro.

In Europa purtroppo i prezzi lievitano: Phone 5c costa 599 euro da 16GB mentre il 32GB costa 699 euro. iPhone 5S costa 699 euro da 16GB, il 32GB a 799 euro mentre da 64GB a 899 euro. I prezzi e le date di lancio risultano identiche anche per la Germania.

Vediamo le differenza tra USA e Francia (o Germania): iPhone 5c da 16GB costa 186 euro in meno, mentre la differenza per il 32GB è di 210 euro. La stessa differenza di 210 euro in meno per gli USA vale anche per iPhone 5s da 16GB, mentre il divario sale a 235 euro per il 32GB, per arrivare alla differenza di ben 260 euro per il modello top da 64GB.

Purtroppo per il nostro Paese è lecito attendersi prezzi in linea con quelli già annunciati da Apple per Francia e Germania, in pratica tutti con un surplus che non sembra giustificato considerando il cambio e la situazione economica attuale. Occorre comunque tenere presente che i prezzi in USA risultano per forza di cose sempre più bassi perché non includono mai le tasse, che variano da stato a stato, mentre in Europa l’IVA è sempre inclusa. Anche tenendo conto delle tasse comunque il divario tra i prezzi in USA e quelli europei evidenzia un maggior carico per il Vecchio Continente.

I nuovi iPhone 5s e iPhone 5c saranno disponibili dal 20 settembre e dal 13 settembre ma non in Italia. Il confronto tra i prezzi nei principali paesi mostra variazioni sensibili: più leggeri in USA, una stangata in Europa

  • kuro69

    Il prezzo non e’ un problema ….. basta non comprarlo!

  • paolo russo

    Attenzione che nel fare il calcolo che i prezzi per gli USA non includono le tasse di vendita al dettaglio, che variano di stato in stato. I prezzi europei invece sono tasse incluse. La differenza può essere molto minore di quel che sembri secondo lo stato americano in cui l’iPhone viene venduto.

    • horagione

      puoi metterci tutte le tasse che vuoi ma non arrivi al pareggio!come sempre…

      ogni anno arriva il genio della lampada a dire che nei prezzi usa non c’è l’iva,ma poi fai i conti e anche mettendoci il 20% (che non credo si raggiunga in usa) il prezzo non si pareggia mai…

      quest’anno anche macity l’ha ammesso…se lo hanno capito…dopo anni…

      • canarino

        e poi ci sono quelli che ogni hanno fanno i paraculi e fanno notare che bla bla bla…

        “minore di quel che sembri” DIVERSO DA “pareggio”

    • http://www.marcocalvo.it/ Marco Calvo

      Sì, infatti sarebbe interessante un paragone più completo, con i prezzi comprensivi di tutte le tasse, o al limite al netto delle tasse (meno utile).

      Poi, in USA c’è la tassa per l’”equo compenso” (un furto, più che una tassa)?

      • Paolo Russo

        Se negli USA il Governo federale prova a proporre una cosa come l’”equo compenso” si trovano pieni di pece e piume per strada in 5 minuti.
        Per il resto, almeno per gli USA, è difficile fare un paragone perché le tasse variano veramente tanto da stato a stato. Si parte da zero (Delaware) fino a… tanto! Poi vanno aggiunti i dazi doganali e altri ammennicoli. Aggiungi un po’ di “cuscino” che le imprese si tengono per compensare statisticamente le fluttuazioni del cambio monetario e vedi che in Italia i prezzi sono certamente un po’ più alti, ma insomma… diciamo che a chi compra con partita IVA in Italia difficilmente conviene comprarsi l’iPhone negli USA. Chi non scarica l’IVA né ammortizza il bene in bilancio una convenienza ce l’ha, specie se sceglie bene lo stato dove comprare e poi contrabbanda il telefono alla Dogana :-)

  • madaello

    Cari, carissimi, specialmente dal 5c mi aspettavo un prezzo più abbordabile. Nello stesso momento Google vende il suo ottimo Nexus 4 unlocked a 199€, come pensino di mantenere un market share decente perlomeno in Europa ed in estremo oriente lo sanno solo loro. Tecnologicamente interessante nel 5s il lettore di impronte integrato.

    • canarino

      si il prezzo e’ alto;
      no apple non ha mai parlato di un low-cost;
      si erano i giornalisti/analisti finanziari a parlare di low cost;
      no non e’ un telefono low cost;
      si e’ un telefono che costa meno di 5s e che ha un aspetto piu’ giovanile/allegro;
      no nessuno si e’ mai sognato di definire un ipod nano un player mp3 low cost con quello che costava/costa;
      si se lo avessero messo in vendita a 450 euro sarebbe stato un boom di vendite;
      si avrebbe cannibalizzato all’inverosimile 5s;
      si margini si sarebbero cosi’ contratti che le borse avrebbero fatto crollare di nuovo il titolo appl.

      google in italia tramite sito ufficiale vende ancora il galaxy nexus via euronics/tre/expansis, su euronics minimo che costa sono 390 euro…

      che google poi non sia interessata a guadagnare sui telefoni venduti e’ notorio, ha comprato motorola per usare contro i concorrenti i brevetti motorola (cosa che non gli sta tornando molto utile).
      e poi mai sentito la massima su google “il prodotto da vendere non e’ lo smartphone e’ l’utente”?

      • Stefinux

        bastava lo mettessero al prezzo americano con l’iva europea: ad esempio iPhone 5c da 16GB costa 549 dollari, circa 413 euro + 21% IVA italiana = 499 tondo tondo, sempre tanto a mio avviso per sfondare però non capisco i 100€ per l’europa.

        E poi stiamo attenti che come iPhone 5 docet, potrebbe essere che in italia abbia prezzi maggiorati dato la considerazioni di fessi che la apple ha di noi (e ha ragione) :D

        • canarino

          ogni anno e’ la solita storia… il balletto del quanto costa qua quanto costa la…

          non c’e’ solo l’iva, ci sono le dogane, le tasse speciali tipo quella sulle memorie di massa pagate alla siae che prese singolarmente non sono nulla ma cumulate fai presto a fare cifre importanti.

          pensa un po’ credo che sia piu’ da fessi fare ogni anno gli stessi discorsi o pagare per vedere il calcio sul digitale terrestre/satellite piuttosto che quelli che tirano fuori quei 50 euro un piu’ per mettere le mani su un gadget di qualita’ indiscutibile. questione di punti di vista.

      • madaello

        Se è una risposta dovresti semplicemente rispondermi però, senza mettermi in bocca cose che non ho scritto :)

        Non mi pare di aver scritto che l’N4 sia disponibile sul play store Italiano, d’altra parte non sono disponibili in Italia neanche il 5c e il 5s.

        Sopra i 400$ tipicamente i device sono considerati high-end non low cost (anche se nel caso specifico del 5c parlerei più di mid-range high cost).
        iPod nano? Che c’entra?

        Non me ne frega niente degli obiettivi di Google, loro cercano di sfruttare me ed io cerco di sfruttare loro, giusto per metterla in termini cattivi.
        Già la borsa, a pensare solo a quello si rischia di finire male però. Comunque il valore dell’azione Apple è sceso del 30% in un anno rapportato ad una crescita generale del Nasdaq del 20%, quindi soprattutto da quel punto di vista non ci siamo proprio.

        D’accordo sulla possibile cannibalizzazione in caso di prezzo più basso.

        • canarino

          non ti ho messo in bocca nulla… ho messo in chiaro dei punti che sono attinenti all’argomento cosi’ da non perder tempo.

          sopra i 400 euro per apple e’ la fascia bassa della proposta commerciale, cosa fanno gli altri non ha importanza.

          l’ipod nano cosa c’entra? l’ipod e’ il “low-cost” della proposta commerciale apple per gli mp3player il parallelo con iphone5c e’ diretto e dovuto, quei giocattolini non sono per nulla low cost ma sono l’eltry level della proposta commerciale apple.

          apple ribadisco non ha mai dichiarato di voler entrare nella fascia di prezzo low o mid.

          il titolo apple era scresciuto in maniera spropositata e senza un reale motivo come e’ salito e’ sceso, chiunque ne abbia analizzato la situazione ha affermato che non c’era un motivo valido e diretto tra dati di vendita stabilita’ dell’azienda e valore in discesa del titolo. ma ciclicamente wallstreet smette di capire cosa sia apple o forse non lo ha mai capito e ciclicamente torna sul mood “dovrebbero usare windows” di un venetennio fa.

          quindi se sei d’accordo su una possibile, direi piu’ che probabile, cannibalizzazione del prodotto a piu’ alto margine i profitti andrebbero a picco anche con un’esplosione di vendite i risultati trimestrali andrebbero a scatafascio e le cassandre troverebbero il modo di parlar male di apple cmq anche con lo share raddoppiato.

          sul fatto che tu sfrutti google, be’ samsung sfrutta google, amazon frutta google… tu sei solo un prdotto da vendere a terzi, non credere diversamente.

          • madaello

            Fregarsene delle trimestrali per poi ottenere delle trimestrali fantastiche è una delle doti che ho maggiormente apprezzato in Steve Jobs, ma ormai è acqua passata purtroppo. Comunque vedremo dai, tu prevedi sereno e io temporale, fra un anno o forse anche prima sapremo chi aveva ragione.

          • canarino

            acqua passata?
            apple e’ esplosa come vendite e valore azionario dopo la morte di jobs. alla sua morte le azioni apple valevano piu’ o meno 400 dollari… le strabilianti performance borsistiche sono venute dopo.
            “apple” oggi si frega di cio’ che chiede wallstreet, come faceva la apple di jobs ma al suo tempo era da ammirare oggi crea solo instabilita’ ?

            la realta’ e’ che sono decenni che le cassandre sparlano e wallstreet a momenti ama (senza motivo) e a momenti odia apple (senza motivo).

            la cosa importante e’ la massa critica di utenti soddisfatti, il marketshare (e la cina e’ una sfida) i profitti (e iphone5c non essendo svenduto dovrebbe non incidere troppo ma aiutare qualcuno a spendere un po’ meno)
            il resto son solo parole…

          • madaello

            Ma che cassandre, da 3 anni il market share Apple per quanto riguarda gli smartphone è in lento declino e il declino è in peggioramento nell’ultimo anno. Prova a cercare “Gartner Says Smartphone Sales”, vedi qualcosa di strano tra i top player? Se non lo vedi te lo dico io: l’unico top player che sta perdendo quote di mercato è Apple.

            Se non ti basta quel dato cerca “market share high-end smartphones” magari limitando la ricerca all’ultimo anno. Non c’è un solo dato che dia Apple in crescita.
            … e questi sono fatti.

          • canarino

            Poi vai a vedere chi guadagna nel mobile… Cosa viene venduto da chi e’ in quelle classifiche…
            Il bacino di utenza della telefonia Smart si è ampliato principalmente verso il basso e quel segmento di utenza a Apple non interessa come non e’ mai interessato a Apple vendere laptop da 400 euro. Pretendere che apple si l’unica avendere sarebbe ridicolo …

            http://boygeniusreport.files.wordpress .com/2013/07/idc-smartphones-q2-2013.png

            cosa ti dice sta tabella con i dati di 3 mesi fa?
            che apple vendendo solo smartphone di fascia alta e’ il secondo brand mondiale… samsung la piu’ che doppia ma nel suo mazzo di fiori ci sono le paccottiglie e i telefoni venduti sotto costo.

            vedremo in futuro e si casaandre e rompicoglioni,
            internet ne e’ pieno.
            E ciclicamente i secondi si fanno vivi su macity e simili sparando dati o pontificando su quanto siano piu’ furbi…

  • Sid Bradipao

    E’ abbastanza evidente che il 5C non è il modello economico che tutti si aspettavano, ma un modello dedicato per la seconda fascia (quella fin’ora occupata dal modello dell’anno precedente). Altrimenti a questo giro 5 e 5S sarebbero stati troppo simili come caratteristiche e performance.

  • Marco Cursi

    il 5c costa troppo. troppa poca differenza di caratteristiche e di prezzo. flop

  • Alessandro Panuello

    Alla faccia dell’iPhone low cost!

  • asso Nellamanica

    anche se il prezzo del 5C è “alto” sono sicuro che ne venderanno tantissimi