Lo stile grafico della WWDC17 è uguale al poster di un festival spagnolo del 2010

di |
wwdc17

Il “visual” della WWDC17 ricorda un manifesto dello Spanish film festival del 2010. L’autore delle due grafiche è lo stesso: probabilmente non ha fatto una bella figura con Apple

Il “visual” della grafica della WWDC17, in altre parole l’apparato visivo che compare nell’annuncio, non è originale ma ricorda in modo imbarazzante un manifesto dello Spanish Film Festival del 2010.

Tutti e due i lavori sono stati creati dallo stesso artista, Geoff McFettridge, e mostrano persone impegnate in varie attività rappresentate con una visuale dall’alto.Le similitudini tra le due grafiche in questione sono state notate da Cristian Rus, collaboratore dello spagnolo Applesfera, e Matthew Panzarino di TechCrunch ha verificato e confermato che i due lavori sono, in effetti, opera di McFettridge.

Il manifesto del 2010 è stato sfruttato per il 13° festival del Cinema spagnolo di Malaga, evento dedicato alla diffusione e promozione della cinematografia spagnola. Sul manifesto dell’evento iberico è indicato il nome dell’agenzia Barfutura, studio che ha uffici sia a Los Angeles, sia a Madrid.

Apple si è rivolta probabilmente alla stessa agenzia e questi hanno pensato di usare elementi grafici che erano stati già sfruttati in occasione del vecchio festival, ignorando probabilmente che il web avrebbe immediatamente individuato l’assonanza tra la pubblicità e la grafica della WWDC 2017.

Questo è lo scenario peggiore immaginabile, con grafico e agenzia che potrebbero avere seri problemi con l’importante cliente di Cupertino. È ad ogni modo possibile immasginare uno scenario decisamente più soft: visto l’apprezzato progetto precedente, di 7 anni fa e per un settore completamente diverso, grafico e agenzia forse hanno semplicemente proposto ad Apple una variazione sul tema e Apple era a conoscenza di tutto.

 

wwdc17