Macitynet.it

Macchina del tempo virtuale: il viaggio si fa su Google Maps

di | 8/5/2014

Con Google Maps da oggi è possibile viaggiare nel tempo grazie ad una nuova funzione integrata in Street View che permette di percorrere le strade di diverse città sia attraverso panoramiche odierne, sia con quelle degli anni precedenti: ecco come attivare la modalità

Il viaggio nel tempo esiste. O quasi, se vi accontentate di un tour virtuale e nei luoghi di Google Maps, con un breve exursus: fino al 2007. La possibilità di visitare un luogo così come esso era al passaggio della macchina Google, è reso possibile da una nuova funzione, presentata da Google con uno dei suoi più recenti aggiornamenti di Street View.

Per gli sparuti lettori che non conoscessero Street View, diciamo che questo servizio fin dalla sua presentazione nel lontano maggio 2007 offre la possibilità di farsi una passeggiata virtuale tra le strade di tutto il mondo. Caratterizzato da viste panoramiche a 360° in orizzontale e 290° in verticale distanziate circa 10 metri,. grazie ad esso potremo  vedere varie città del mondo a livello del terreno e scoprire negozi e punti salienti. Inizialmente disponibili soltanto cinque città degli Stati Uniti, in questi ultimi sette anni il servizio è cresciuto davvero molto, riuscendo a coprire gran  parte del mondo. Ogni giorno l’azienda statunitense, attraverso le Google Cars (automobili con speciali macchine fotografiche allocate sul tetto) realizza fotografie per ampliare il servizio aggiungendo nuove strade o migliorando quelle esistenti che nel corso degli anni subiscono mutamenti, offrendo sempre maggiori angoli di visualizzazione ed ingrandimenti dettagliati.

Macchina del tempo virtuale

Proprio grazie all’enorme quantità di foto e dati raccolti, l’azienda è riuscita finalmente ad offrire una piccola chicca aggiuntiva al suo rinomato servizio, che permette agli utenti di effettuare un vero e proprio viaggio nel tempo virtuale: grazie ad una nuova funzione introdotta nella visuale Street View, è possibile dare uno sguardo alle foto degli anni precedenti per avere un’idea di com’era una zona anche sei o sette anni fa e confrontando a colpo d’occhio i vari cambiamenti.

Effettuando l’accesso alle mappe di Google da browser web, dopo aver posizionato il classico omino su una strada per avviare Street View, se disponibile in alto a sinistra sarà visualizzato ora un nuovo pulsante “Novità” in rosso che, una volta aperto, mostrerà una piccola finestra con una panoramica della funzione poc’anzi descritta.

Nel nostro test che vi riproponiamo attraverso la galleria in calce abbiamo fatto un giro tra le strade di Brooklyn, dove viene offerta la possibilità di dare uno sguardo allo Street View tornando indietro fino al 2007. Essendo il servizio nato soltanto in quell’anno non aspettatevi di poter tornare ancor di più indietro nel tempo: ad ogni modo si rivela senz’altro una curiosa novità che, magari tra qualche decennio, sarà un alternativo modo di ricordare le città dei giorni nostri.

  • Gianni

    Mi spiegate per favore il valore “290″ in verticale? Se sono bolle sarà 360×180.

  • Diego Zanotti

    ve ne siete accorti adesso?!!? In realtà è già attivo da più di una settimana….

macitynet.it