Nest in Italia con termostato intelligente e due videocamere di sicurezza: i dettagli e il video

di |

Il termostato smart Nest e due videocamere di sorveglianza per la casa connessa sono i primi tre prodotti che l’azienda americana porta nel nostro paese a partire dal 15 Febbraio. Tutti i dettagli e il video dell’interfaccia italiana del termostato Nest.

C’è voluto un po’ di tempo per l’arrivo nel nostro paese ma Nest sembra intenzionata a portare la filosofia del “pochi prodotti ma eccellenti” ereditata dall’esperienza Apple dei suoi fondatori anche nel nostro paese a partire dalla metà di Febbraio.
Come i nostri lettori ben sanno Nest nasce dal lavoro di Tony Fadell, considerato il padre di iPod e del suo stretto collaboratore Matt Rogers che usciti da Apple nel 2010 diedero vita al primo vero termostato “intelligente” o meglio “apprendente”, Nest Learning Thermostat, nel 2011.

Il termostato, grazie all’interfaccia con ghiera rotativa figlia dell’esperienza iPod, allo schermo con interfaccia ad alto impatto comunicativo è diventato negli anni l’archetipo della casa connessa non solo negli USA dove è stato inizialmente commercializzato ma anche in Europa nonostante la commercializzazione sia avvenuta a passi successivi iniziando dalla Gran Bretagna per poi arrivare in Francia nel 2014 e in altri paesi europei, compresa l’Italia, in questo inizio del 2017.

Nest in Italia

Nel frattempo l’azienda è cresciuta, è entrata far parte di Google/Alphabet nel 2014 e il suo fondatore l’ha lasciata per probabili incompatibilità caratteriali. Al timone di Nest, che ha una sua gestione indipendente da Google e funziona come un grande laboratorio di ricerca per la connected home con oltre 1200 dipendenti, è rimasto Matt Rogers in qualità di vicepresidente ora affiancato dalla nuova CEO Yoky Matsuoka che aveva lavorato a sua volta per qualche tempo in Apple dopo essersi occupata di robotica in Google.

L’arrivo in Italia di una azienda dall’esperienza consolidata e dall’espansione controllata avviene quindi dopo l’analisi di un potenziale interessante nel campo della casa connessa e con il background di studio del mercato derivante anche dai tanti utenti che hanno adattato la versione internazionale del prodotto: i termostati che arrivano nel nostro paese sono quelli di terza generazione, personalizzati e adattati alle esigenze dei nostri impianti  compreso l’adattatore per i ricettacoli rettangolari “503” e ovviamente l’interfaccia del termostato più comunicativo al mondo ormai arrivato alla sua terza generazione.

Veniamo quindi ai prodotti presentati ieri e che arriveranno nel nostro paese inizialmente attraverso tre distinti canali: l’online per mezzo Amazon ed ePrice (che curerà anche un servizio di installazione abbinato) e il retail diretto, sui banchi di Mediaworld.

La presentazione ufficiale in Italia è del 7 Febbraio con un incontro con la stampa specializzata nei suggestivi locali di Casa Lago, nei pressi del Duomo di Milano, poco distante dal Piccolo teatro: uno spazio per eventi di recentissima inagurazione vestio con gli eleganti e moderni arredi di Lago Interior Design.

Ad illustrarci i tre prodotti con cui Nest entra nel mercato italiano c’erano i responsabili di prodotto europei che hanno fatto tesoro dell’esperienza inglese e francese per focalizzare l’attenzione sui dettagli cari al nostro paese e al resto dei paesi in cui l’offerta si allargherà: Austria, Germania e Spagna.  Vi riportiamo nella nostra galleria i dettagli della presentazione che ci serviranno a conoscere le caratteristiche peculiari dei dispositivi.

“Attualmente l’hardware, il software e i servizi di Nest sono commercializzati soltanto in sette mercati, ma vengono utilizzati da milioni di persone in più di 190 paesi”, ha affermato Lionel Paillet, General Manager di Nest per l’Europa. “Esiste un chiaro e ampio interesse nei
confronti dei vantaggi offerti dai nostri prodotti e, grazie all’espansione in Italia, Austria, Germania e Spagna, stiamo raddoppiando la nostra presenza in Europa per permettere sia ai nuovi clienti sia alle migliaia già esistenti di usare i prodotti Nest nella propria lingua”.

Ed ecco qui sotto il prodotto nella versione freestanding con l’accessorio dedicato che vi permette di posizionarlo ovunque in casa.  La terza generazione del termostato integra uno schermo da 480×480 pixel a 229 pixel per pollice; il dispositivo è stato ad ogni modo rimpicciolito e ora è spesso 1.21″ (circa 3cm).

Tipicamente sarà da posizionare in salotto in bella vista dato che si tratta anche di un oggetto dal design affascinante e dalle preziose informazioni. Inoltre i sensori a bordo hanno la necessità di captare la vostra presenza in casa per attivare sia la fase di apprendimento che quella di programmazione modulata secondo la vostra presenza.

Nel video che segue trovate l’interfaccia tradotta in Italiano come sarà disponibile sui prodotti in vendita dal 15 febbraio nel nostro paese.

In sintesi  Nest Learning Thermostat di terza generazione (prezzo di vendita consigliato: €249 IVA inclusa) apprende la temperatura preferita e determina quanto tempo è necessario per riscaldare la casa, per poi programmarsi da sé offrendo il massimo comfort. Quando non si è in casa, Nest si spegne automaticamente per risparmiare energia e si può controllare dall’app Nest per trovare la casa ben riscaldata al ritorno. Se si vogliono utilizzare i servizi di Google Now Nest è in grado di adattare i tempi di accensione al ritardo nella percorrenza del tragitto verso la vostra abitazione nel caso ci siano ingorghi o rallentamenti.

Nell’offerta globale di Nest c’è anche il rilevatore di fumo che però non e’ stato mostrato all’evento e non risulta tra i prodotti disponibili online al momento: Nest Protect che  viene proposto al prezzo di vendita di €119 IVA inclusa: rileva la presenza di incendi a combustione rapida, incendi senza fiamma e monossido di carbonio. Informa l’utente quando rileva un problema con un avviso vocale e, se non si è  a casa invia un avviso sullo smartphone. Se invece il problema deriva da una cena brusciata si può semplicemente silenziare il falso allarme dallo smartphone.

Nest ha presentato inoltre due Smart Cam Nest Cam Indoor e Nest Cam Outdoor  che possono lavorare anche in combinazione con il termostato per l’individuazione delle presenze in casa ma che rappresentano un ottimo sistema di sicurezza e di controllo per la propria abitazione. Si tratta di un modello per interno e di uno per esterno di dimensioni compatte e design minimale. Ve le presentiamo nella prossima pagina.

Pagine: 1 2