Macitynet.it

OpenGL 4.1 su OS X 10.9 chiude il gap con Windows 8

di | 15/9/2013

Nuovi test con un benchmark per la verifica della GPU dimostrano che a parità di macchina, in termini di prestazioni i risultati ottenibili con OpenGL sono identici sia su Windows 8.x, sia su OS X 10.9.

Una delle novità più rilevanti del futuro OS X 10.9 Mavericks è l’integrazione nel sistema delle specifiche OpenGL 4.1. Come abbiamo già visto nei mesi passati, test specifici hanno dimostrato che l’implementazione di questa release delle librerie in questione comporta vari benefici dal punto di vista delle prestazioni, con incrementi in termini di velocità che variano dal 39% all’89%. I test sono stati eseguiti sulla stessa identica macchina prima con OS X 10.8 Mountain Lion e poi con la Developer Preview di OS X 10.9 “Mavericks”.

Nuove prove con la Developer Preview 7 di OS X 10.9 e Windows 8.1 usando il Valley Benchmark di Unigine (un test che stressa la GPU provando varie tecniche di visualizzazione avanzate) mostra che a parità di macchina (con la risoluzione impostata a 1600×900 pixel) i risultati sono identici sia su Windows, sia su OS X. Alcuni risultati mostrano margini solo leggermente superiori se confrontatati con equivalenti routine DirectX, benché non sia propriamente corretto fare confronti con tali API essendo disponibili solo per Windows.

OS X 10.9 Mavericks dovrebbe arrivare entro la fine di ottobre. La decima importante release del sistema operativo vanta oltre 200 novità, tra le quali Mappe e iBooks, introduce Finder con Tag e Tab, integra ottimizzazioni per il supporto a display multipli, offre nuove tecnologie per efficienza energetica.

OpenGL: OS X Mavericks vs Windows 8.1

  • Filippo Burighel

    A me i test di benchmark lasciano sempre perplesso.

    • Vladi

      Vero, bisogna vedere poi come si comportano le App; l’implementazione delle nuove librerie però porta finalmente una ottimizzazione di certe parti di codice che con Lion e ML non erano più adatte. Anzi a dirla tutta, sembra che con SL tutto girasse più veloce, nonostante i “benchmark” dicessero il contrario.