Pochi iPhone, il modello 3G arriva in anticipo

di |

Secondo un analista la scarsità di iPhone sul mercato americano significa che Apple sta liberando i magazzini per fare posto al modello 3G che potrebbe arrivare molto presto. Ma altri osservatori, pur ammettendo che il telefono di nuova generazione anticiperà, non credono ad un lancio prima dell’estate.

La scarsità  di iPhone è il segnale che Apple sta preparando un nuovo modello che potrebbe essere lanciato anche a stretto giro di posta. Questa l’€™opinione di Gene Munster.

L’€™analista di Piper Jaffray elabora la sua tesi dopo avere svolto una ricerca, piuttosto empirica ma comunque abbastanza efficace per lo scopo che si prefiggeva, sulla disponibilità  del telefono. Dopo avere interpellato telefonicamente 20 diversi negozi sparsi ai quattro angoli degli Usa, Munster ha concluso che esiste una indubitabile scarsità  di telefoni nei canali di vendita e che questo non può essere considerato ‘€œnormale’€. Secondo l’€™analista ci sono solo tre ragioni per cui i negozi possono essere privi di telefoni.

La prima ragione potrebbe essere in una domanda superiore alle previsioni; ma Apple non ha mai avuto questo problema neppure all’€™inizio e sembra decisamente improbabile che si verifichi ora.

La seconda è in un difetto di produzione; ad esempio ci potrebbe essere un problema tecnico non noto che ha costretto Apple a fermare l’€™assemblaggio del cellulare. Munster assegna a questa ipotesi un 20% di probabilità

Magazzini in esaurimento?

La terza e più probabile ragione è che Apple stia operando per liquidare i magazzini in vista del lancio di un nuovo modello. Questa tesi sarebbe di gran lunga la più probabile per Munster che assegna ad essa l’€™80% di probabilità . In termini pratici, dice l’€™analista di Piper Jaffray, Apple starebbe facendo posto ai nuovi prodotti, cercando di liquidare quelli vecchi senza costruirne di nuovi e di qui viene la scarsità  di iPhone Edge.

La tesi di Munster, pur accettabile, si scontra però con altre considerazioni che vanno tenute in considerazione. Primariamente va considerata l’€™ipotesi che l’€™attuale modello Edge resterà  in produzione anche dopo il lancio della versione 3G per creare una differenziazione dell’€™offerta e una più vasta gamma di prodotto. Se si pensa che Apple sia in difficoltà  a rifornire i canali perché sta liquidando i vecchi modelli, si deve anche dire che l’€™iPhone Edge è destinato ad uscire di produzione definitivamente.

Secondariamente molti osservatori ritengono che Apple ben difficilmente annuncerà  l’€™iPhone 3G rendendolo disponibile il giorno dopo, questo perché un telefono di nuova generazione dovrà  essere approvato dalla FCC (la commissione federale delle telecomunicazioni). Come accaduto con il modello originale, se Apple non vuole che il mercato venga a conoscenza del telefono Umts dalla documentazione federale deve necessariamente annunciarlo prima che esso venga inviato per l’€™esame alla FCC e per questo deve concedersi un arco di tempo di alcune settimane dall’€™annuncio alla commercializzazione. Esaurire i telefoni Edge oggi per annunciare il telefono Umts poco dopo significa quindi privarsi di un fatturato significativo per diverse settimane, quelle che intercorrono dall’€™annuncio del modello nuovo al momento della sua disponibilità  che, complice l’approvazione della FCC, non sarà  istantanea.

piperjaffray modello 3G

Per questo al momento alla tesi di Munster che tende a ritenere che l’€™ iPhone 3G sia annunciato a breve (a fine aprile?) e reso immediatamente disponibile, si contrappone un’altra teoria secondo cui il nuovo iPhone possa essere annunciato più o meno nello stesso periodo, ma lanciato effettivamente a giugno, magari nel contesto della WWDC. Nel frattempo le scorte di iPhone EDGE però dovrebbero essere ripristinate, magari contestualmente ad un ribasso di prezzo, se Apple non vuole restare senza vendite da oggi fino al lancio del nuovo iPhone.

Tra coloro che crede in questa tesi c’€™è Shaw Wu di American Technology. Wu indica, appunto, nella finestra tra giugno e luglio il lancio del modello 3G. Il lancio del modello di terza generazione sarà  reso più efficiente dalla riduzione di prezzo del modello Edge che resterà , appunto, in commercio. Per altro l’ipotesi che Apple possa mettere in commercio l’iPhone “new generation” a fine giugno suona suggestiva sotto il profilo del marketing, visto che in quel momento si celebrerà  un anno dalla presentazione in commercio del primo modello e Cupertino potrebbe sfruttare l’evento anche dal punto di vista mediatico per un colpo ad effetto. E si sa che a Jobs piacciono molto i colpi ad effetto…