Oggi i 25 anni di Internet: il WWW che ha cambiato il mondo anche grazie a Jobs

25 anni di Internet: si festeggia oggi l’anniversario dell’algoritmo che ha per sempre cambiato il mondo. Il 12 marzo del 1989 Tim Berners Lee, un ingegnere informatico del Cern di Ginevra, presentava al suo superiore una proposta per ottimizzare lo scambio di informazioni tra i diversi gruppi di ricerca e laboratori dell’istituto svizzero.

25 anni di Internet: si festeggia oggi l’anniversario dell’algoritmo che ha per sempre cambiato il mondo. Il 12 marzo del 1989 Tim Berners Lee, un ingegnere informatico del Cern di Ginevra, presentava al suo superiore una proposta per ottimizzare lo scambio di informazioni tra i diversi gruppi di ricerca e laboratori dell’istituto svizzero. Si trattava di un semplice scarno algoritmo che stava per diventare il World Wide Web. Tim Berners Lee e i suoi colleghi, quella mattina, non immaginavano che grazie a quella formula avrebbe per sempre rivoluzionato la vita di ciascuno.

Oggi, 12 marzo 2014, si festeggia l’intuizione dell’informativo Tim Berners Lee: presso il Conseil Européen pour la Recherche Nucléire, il più importante laboratorio di fisica in Europa, aveva presentato il documento “Information Management: a Proposal”, il progetto globale sull’ipertesto.

25 anni di Internet,un quarto di secolo di WWW: dietro al nome World Wide Web – coniato dall’ingegnere britannico – e al protocollo HTTP c’è il desiderio di Berners Lee di mettere in comunicazione i ricercatori impegnati al Cern e rendere più semplice e immediato lo scambio di informazioni.

Da quel momento, dal quale hanno preso il via i primi 25 anni di internet, Tim Berners Lee ha lavorato al progetto – considerato “vago, ma interessante” dai suoi superiori, assieme a Robert Cailliau iniziando a creare la definizione di standard e protocolli per scambiare documenti su reti di calcolatori: il linguaggio HTML e il protocollo HTTP.

Tra l’idea di Tim Berners Lee e l’effettiva realizzazione del progetto sono passati quattro anni. Il primo sito web ha preso vita il 6 agosto 1991 e il 30 aprile 1993 il primo sito web faceva il suo ingresso nel pubblico dominio. La semplicità della tecnologia portò ad un successo immediato: in pochi anni il WWW è diventato il modo più diffuso al mondo per inviare e ricevere dati. Ed è nata l’era del web. E’ così, da un algoritmo “vago, ma interessante”, hanno preso forma 25 anni di Internet.

Vale la pena ricordare, in questo contesto, che Tim Berners Lee usò per materializzare il suo progetto un computer oggi dimenticato, ma che porta le impronte digitali di un genio che ha cambiato con le sue intuizioni la storia del mondo: Steve Jobs. La macchina usata era un NeXT, prodotto quindi dall’azienda che Steve Jobs aveva generato dopo il suo burrascoso addio ad Apple. Tim Berners Lee ha in più occasioni dato merito proprio a Jobs, per avere avuto l’ossessione «del computer realmente usabile» e che questo ha dato un fondamentale contributo alla nascita di Internet. La tecnologia e la filosofia di NeXT sono state poi incorporate nei Mac quando Jobs cedette la sua impresa, fallimentare dal punto di vista economico e dei volumi, ad Apple, creando un filo rosso che corre da quelle sale del Cern a Cupertino, ma che si dirama in tutto il mondo.

Tim Berners-Lee

800px-First_Web_Server