fbpx
Home News 50 AppleStore: ne rimane ancora uno.

50 AppleStore: ne rimane ancora uno.

Con l’annunciato negozio di Emeryville, la baia di San Francisco avrà , dal 16 novembre, il suo negozio di Apple a presidiare la “ricca” zona.
Si tratta del nono negozio californiano e 49esimo AppleStore degli USA, arriverà  una settimana dopo l’inaugurazione di quelli (annunciati settimana scorsa) di Edison, New Jersey e King of Prussia, Pennsylvania.
Ormai in lista d’attesa rimangono quattro negozi e certamente almeno uno di questi è candidato ad essere il cinquantesimo (come promesso più volte da Apple) da aprire entro l’anno.
L’AppleStore “Bay Street” (nome del centro commerciale che lo ospita) avrà  residenza ufficiale ad Emeryville in California, ma praticamente a ridosso di Oakland (città  satellite di San Francisco: per raggiungerla è sufficiente attraversare uno dei famosi ponti della baia) e Berkeley (frequentatissima città  universitaria a poche fermate di metropolitana da San Francisco).
Ultim’ora: sul sito retail di Apple è scomparsa la data ufficiale del 16 novembre (da noi notata con questo articolo originariamente datato 7 novembre) per l’inaugurazione del negozio di Emeryville, lasciando il posto ad un generico “coming soon”, i casi sono due, o giovedì scorso era stata rilasciata troppo avventatamente la data oppure l’apertura dell’AppleStore è stata rimandata ad altro giorno, ma questo, per ora, è troppo presto da dire.
Ultim’ora 2: è stato quindi svelato il cambio di data, l’inaugurazione avverrà  una settimana dopo, il 23 novembre, a quella inizialmente preventivata, ci sono forse stati problemi nel completare il punto vendita della periferia di San Francisco.

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Ultime ore Black Friday: tornano gli Airpods Pro a 199,99 €, AirPods 2 a 119 euro

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 199,99 euro invece che 279 euro anche grazie ad uno sconto nel carrello.
Articolo precedenteUpdate firmware per il Superdrive dei G4
Articolo successivoIBM, chip in 3D