Apple pensa a USB 2

USB 2 sui Mac è una possibilità. Lo fanno capire a Cupertino dichiarando “se ci sarà abbastanza richiesta implementeremo lo standard”. Novità anche per Java 2

USB 2 potrebbe essere supportata in maniera nativa sulle schede madri da parte di Apple se da parte degli utenti arriveranno richieste abbastanza numerose in questo senso. La dichiarazione è giunta da alcuni responsabili di Apple nel corso dell’evento per sviluppatori che si è svolto in Germania e di cui parliamo in un’altra notizia di oggi.
Apple, dunque, non pare avere preclusioni allo standard sviluppato da Intel con il preciso scopo di competere nel settore dei trasferimenti di dati ad alta velocità  con le periferiche e dunque anche con FireWire. Evidentemente a Cupertino o si pensa che IEEE 1394 sia comunque in grado di tenere testa a USB 2 (e potrebbe essere veramente così con l’implementazione di velocità  per FireWire di 800 Mbps) oppure ci si sta rassegnando all’idea che in ogni caso USB 2 sui Mac arriverà  comunque sotto forma di schede PCI, come provano gli annunci di Orange. D’altra parte il rifiuto ad utilizzare USB 2 significherebbe l’esclusione da un vorticoso giro di rilascio di prodotti che pur utilizzabili anche con USB 1.1 non saranno pienamente sfruttabili da parte degli utenti Mac.
Nel corso dello stesso incontro si è anche fatto il punto sull’implementazione di Java 2 su MacOs X. Il nuovo Os sarà  in grado di supportare lo standard di Sun in maniera robusta. Java implementerà  il look and feel di Aqua, sarà  molto più veloce e avrà  particolari vantaggi dai sistemi multiprocessore. Apple ha confermato che non ci sono progetti per il supporto di Java 2 su MacOs 9.x per difficoltà  di carattere tecnico.
Apple poi ha dichiarato che nelle prossime versioni dei suoi programmi il supporto a sistemi con più processori diventerà  sempre più robusto e grazie a MacOs X molti programmi come FinalCut Pro e iMovie gireranno molto più rapidamente.
Cupertino, infine, si sta preparando a rilasciare WebObjects 5 e di avere cominciato a valutare il supporto di MPEG-4 in future versioni di QuickTime ma di non avere ancora preso una decisione al proposito.