Home MacProf Foto Digitale Creative Suite per Intel solo nella primavera 2007

Creative Suite per Intel solo nella primavera 2007

Addio sogni di una Creative Suite 3 per Intel a fine anno. Per avere la nuova suite dei prodotti Adobe in versiene inglese si dovrà  aspettare la tarda primavera del 2007.

A dissipare le speranze di un rilascio anticipato della nuova versione dei prodotti per la grafica è stata la stessa società  di San Josè che ha indicato nel “secondo quarto del 2007”, la data di presentazione della CS3, una data che significa per la versione italian tempi ancora più lunghi, probabilmente la fine dell’estate del prossimo anno.

Le ragioni dei tempi lunghi, oltre che nella scelta di non aggiornare il codice delle attuali applicazioni per renderlo compatibile con Intel ma di fare il passo contestualmente all’introduzione di una nuova versione della suite, è dettata, secondo Adobe, dal mercato: gli utilizzatori di programmi con Photoshop, Illustrator o Flash non hanno fretta di passare ad Intel.

“I nostri grandi clienti – ha detto Bruce Chizen, CEO di Adobe – ci hanno fatto sapere che la migrazione verso Intel sarà  lenta. Il ritmo sarà  più o meno lo stesso assunto per il passaggio da Mac OS 9 a Mac OS X. Ci arriveranno, ma non ci arriveranno per un po’. Quando sarà  il momento opportuno ci saremo anche noi con i nostri prodotti”

“Stiamo lavorano sulla transizione ad Intel – ha poi aggiunto Shantanu Narayen, COO di Adobe – che sarà  pronta per la nostra prossima generazione di prodotti. Per ora i nostri clienti si orientano sulle suite in commercio grazie alle nuove funzioni. Da sempre sperimentiamo che quando ci sono nuove funzioni, la gente acquista”.

Il mercato, numeri alla mano, sembra dare ragione alla scelta di Adobe. Secondo i dati i possesso della società  di Chizen il mercato Mac continua a tirare tanto che è in aumento, trimestre su trimestre con la Creative Suite a trainare “il carro” dei prodotti Adobe. Questo nonostante la transizione ad Intel avrebbe potuto frenare gli acquisti.

Tra le ragioni per cui Adobe ha scelto di non portare verso Intel le attuali applicazioni ce se ne sarebbe anche una tecnica. Xcode, usato per creare applicazioni native per Intel, non sarebbe in grado di gestire in maniera efficiente grandi applicazioni. A questo punto, dunque, rivela un ingegnere di Adobe in un blog che fa cenno anche alle difficoltà  intrinseche al codice, sarebbe stata fatta la scelta di aspettare il rilascio delle versioni CS3.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,937FansMi piace
93,806FollowerSegui