fbpx
Home Macity Futuroscopio Dopo iMovie e iTunes anche iPhoto?

Dopo iMovie e iTunes anche iPhoto?

Il prossimo software di Apple? Sarà  iPhoto, una applicazione che consentirà  di acquisire da una macchina digitale, modificare e poi salvare, su CD, DVD o Internet, immagini fotografiche.
La notizia giunge, come al solito, da siti dediti alle indiscrezioni. Non è facile da dire se si tratti di una deduzione o di una “soffiata” giunta da qualche porta semiaperta di Cupertino, ma a prima vista appare piuttosto probabile che, comunque, sia, effettivamente Apple sia al lavoro su qualche cosa di simile.
La prova principale sarebbe nel fatto che al puzzle che Apple sta cercando di comporre per fare del Mac “l’hub digitale” manca proprio una applicazione che sia in grado di trattare immagini e che si collochi accanto a iTunes (musica), iMovie e iDVD (video) e Disk Burner (archiviazione).
Ancora più stringente sarebbe la constazione che in MacOs X 10.1 sarà  presente un modulo in grado di riconoscere istantaneamente la connessione di una macchina fotografica digitale che verrà  trattata come una sorta di HD esterno. La conseguenza di una simile scelta non può essere che il lancio anche di una applicazione che si occupi di trattare le immagini acquisite dalla macchina.
Secondo i siti dediti alle indiscrezioni questa applicazione sarebbe in grado di fare tutto quanto è essenziale nel trattamento dell’immagine, ritocco, effetti speciali, aggiungere cornici.
Benchè si tratti di un prodotto certamente interessante per l’utenza finale non tutto il panorama informatico sarebbe però felice di questa scelta di apple. Ad esempio ThinkSecrets suppone che Adobe starebbe guardando con preoccupazione a iPhoto considerandolo una minaccia per PhotoShop Elements, una suite di strumenti di fotoritocco a basso costo derivata da PhotoShop e destinata al mercato consumer.
In passato Apple e Adobe hanno avuto occasioni di scontro per le scelte di Cupertino nel campo del software. E’ il caso ad esempio di FinalCut che ha tolto mercato a Premiere; in questo caso i problemi potrebbero essere anche potenzialmente più gravi visto che Apple sarebbe intenzionata a regalare iPhoto.

Offerte Speciali

Articolo precedenteUn Mac da caccia.
Articolo successivoTransmeta, è un mondo difficile
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,968FansMi piace
93,794FollowerSegui