E io l’iPad come lo voglio?

Due modelli, tre tagli di memoria ciascuno, e un sacco di dubbi. Qual è iPad che fa per me? Proviamo a capirlo con queste semplici domande.

logomacitynet1200wide 1

Arriva l’iPad e arriva anche il dubbio. Quale modello prendere? A disposizione ce ne sono due, con tre tagli di memoria. Vediamo rapidamente di capire quale potrebbe essere quello che fa per noi rispondendo a queste quattro semplici domande.

Sempre connessi o no?  La principale differenza tra i due modelli è la presenza-assenza del blocco 3G (che al suo interno comprende anche il GPS). Senza il 3G, che consente di scaricare dati attraverso la rete telefonica come una chiavetta dati per PC, ci si collega a Internet solo quando siamo nel raggio d’azione di un segnale Wi-Fi. In Italia sono pochi quelli pubblici e del tutto assenti (per ora) da treni, aerei e dalla maggior parte delle stazioni ferroviarie. iPad non supporta il tethering con altri apparecchi (connessione via cavo o via bluetooth da un telefono, per esempio) Se lo scopo è guardare comodamente la posta anche in viaggio, prendete il 3G.  

Casa o fuori casa?. Dove pensiamo di usare di più iPad? Dentro casa o fuori? Perché dentro casa, usandolo come apparecchio da soggiorno e camera da letto – e vi garantiamo che l’uso è fantastico – oppure come “centrale multimediale” per i figli quando si viaggia e quando si va nella casa delle vacanze, il modello Wi-Fi è perfetto. Certo, oltre alla connessione 3G manca anche il GPS e quindi non può funzionare da navigatore stradale.

Tanta o poca memoria? E conviene prendere il modello con 16 Gigabyte di memoria, quello con 32 o quello con 64? Se non ci fossero problemi di soldi, converrebbe quello con più memoria. E in prospettiva converrà sempre prendere quello un po’ più “cicciotto”. Perché dentro l’apparecchio andranno, oltre alle applicazioni e alla musica e foto, anche video. Tanti video, a meno di non voler usare iPad solo per vedere filmati in streaming (YouTube e altri sistemi simili). Il nostro consiglio è, nel dubbio, di “pescare” almeno la via di mezzo da 32 Gigabyte.

Dove mi trovo? Attenzione perché, come dicevamo sopra, non tutti gli iPad hanno il GPS. Esattamente come accade per la coppia iPhone-iPod touch, il modello senza blocco telefonico 3G è anche privo di sistema GPS. Il motivo è semplice: Apple utilizza un A-GPS, un GPS assistito da una soluzione che utilizza anche le torrette del servizio di telefonia senza fili. Senza questo, rimane il Wi-Fi che offre una vaga indicazione di dove ci troviamo. Non potrà mai essere abbastanza precisa da poter essere usata come navigatore o con la maggior parte dei software per la realtà aumentata. Comunque, se il nostro iPad starà prevalentemente al sicuro tra le mura di casa, allora il GPS non serve poi tanto…

In Italia iPad sarà disponibile dal 28 maggio ma è già possibile prenotarlo a partire da questa pagina del negozio Apple Store online.

Se volete conoscere le opinioni dei nostri lettori e volete indicarci quale modello e preferite e perché  visitate questa pagina del Forum di Macitynet.