fbpx
Home Macity iTunes, Music & Video Elio e le Store Tese: iTunes, arriviamo!

Elio e le Store Tese: iTunes, arriviamo!

Elio e le Storie Tese credono nella rivoluzione digitale musicale, nella rete come media per la distribuzione di brani e se fino ad oggi non ci sono ancora loro brani sul negozio di Apple è solo per le particolari condizioni dettate dal fatto di essere indipendenti. Questo quanto ci fa sapere Hukapan, la società  del popolare gruppo milanese, in risposta ad un nostro articolo che notava la ‘€œstrana’€ assenza della musica di EELST sul negozio di Apple, soprattutto in rapporto al fatto che Elio e le Store Tese furono invitati (con Gigi d’€™Alessio) alla conferenza stampa di presentazione di iTunes Music Store in Italia lo scorso novembre.

‘€œCredo che per capire e spiegare tutta la vicenda ‘€“ ci dice Marco Conforti consigliere delegato di Hukapan ‘€“ si debba partire dall’€™inizio, proprio da quella conferenza stampa tenuta lo scorso autunno. Elio e le Storie Tese sono utenti Mac ed invitati a partecipare hanno accettato di buon grado, ben lieti di essere stati individuati da Apple Italia tra gli artisti che, nei fatti, meglio possono rappresentare la ‘€œrivoluzione digitale’€ della musica nel nostro paese. La loro presenza accanto a quella di Gigi D’Alessio stava esattamente a rappresentare due diversi mondi di riferimento, gli uni quello della musica indipendente, l’€™altro quello delle major discografiche. Una scelta logica, posso dire dall’esterno, visto che iTMS si proponeva così come interlocutore commerciale non solo per il mass market musicale ma anche per le produzioni indipendenti. I due diversi ‘€œmondi’€, però, implicano anche due diversi canali di approdo ad iTunes Music Store. Quello seguito da Gigi d’€™Alessio, prevede che fosse la casa discografica (BMG Italia) ad occuparsi del suo ‘€œdebutto’€ sul negozio sul quale è arrivato senza nessuna attività  da parte sua insieme all’intero pacchetto del catalogo BMG Italia (per la quale non è difficile immaginare ci sia stata – insieme alle altre major – una ‘€œcorsia preferenziale’€ ben sgombra nel rapporto con Apple, data la rilevanza commerciale del suo catalogo), noi abbiamo dovuto seguire il percorso degli indipendenti’€

Questo percorso, ben più tortuoso e lento prevede, spiega Conforti, una serie di procedure che partono dalla compilazione di un modulo di richiesta e passa attraverso passaggi obbligati che richiedono tempo.

‘€œL’€™8 novembre 2004 ‘€“ di dice ancora Conforti – abbiamo sottoscritto il web-form di iTunes, che è la sola via per gli indipendenti per presentare richiesta di adesione, e successivamente abbiamo seguito tutte le procedure contrattuali, tecniche ed amministrative necessarie per poter avviare e concludere un contratto di licenza per la distribuzione tramite iTunes Music Store, contratto finalmente stipulato da pochi giorni. Stiamo ora procedendo al caricamento dei files sui server di iTunes Music Store, operazione che consiste nella codifica brano per brano e nell’inserimento in ogni file di una notevole quantità  di metadati e richiede dunque parecchie ore di lavoro per chi, come noi, ha da caricare oltre 200 brani di ognuno dei quali vanno acquisiti le relative informazioni (stiamo parlando di quindici anni di produzioni). Terminato il caricamento, la pubblicazione non avviene automaticamente ma con tempi a discrezione di Apple che agisce secondo un proprio calendario di lanci settimanali e può slittare anche di qualche settimana’€

Se tutto dovesse andare per il verso giusto la musica di Elio e le Storie Tese dovrebbe essere pubblicata sul negozio di Apple, pronta per essere acquistata, entro la fine dell’€™esatate. ‘€œanche se al momento ‘€“ dice ancora Conforti ‘€“ non possiamo essere più precisi. Purtroppo, se ci sono voluti nove mesi o forse più, ciò non rientra in nostre responsabiltà  (né peraltro di Apple Italia che, anzi, ringraziamo per aver fatto pressione su iTMS per accelerare i tempi) ma è da attribuirsi verosimilmente alla grande mole di artisti, etichette e registrazioni che iTunes sta contrattualizzando e caricando, avendo una gestione di ciò centralizzata a livello europeo, in Inghilterra. Nonostante I nove mesi passati, Elio e le Storie Tese saranno comunque tra i primi artisti italiani non distribuiti da una multinazionale discografica ad essere presenti sul catalogo di iTMS Italia’€

Ma in realtà , anche prima della pubblicazione di canzoni su iTunes Music store, gli utenti, anche quelli Mac possono comprare la musica di Elio e le Store Tese via Internet, basta passare sul sito ufficiale www.elioelestorietese.it o passare allo stand del merchandising ai concerti.

‘€œDal giugno 2004 ‘€“ precisa ancora Conforti – è possibile scaricare in abbonamento tutta la discografia degli ultimi 15 anni e tutti i concerti dal marzo 2004 in poi. I files sono in formato mp3 a codifica 192kbps e sono ovviamente compatibili con Mac, nonchè privi di qualsiasi forma di DRM o di protezione della copia. Ugualmente mac-compatibili e privi di protezione i contenuti digitali venduti ai concerti e caricati su chiavetta USB o sul lettore mp3 dell’utente. Per quanto riguarda Rosso Alice, ciò che è avvenuto è stata la diretta web del concerto nonchè la realizzazione e vendita dell”€instant DVD’€. Su Rosso Alice, tale dDVD è in vendita in formato digitale, così come su Rosso Alice verrà  reso disponibile, ci auguriamo non tra nove mesi, il medesimo catalogo di brani che sarà  reso disponibile su iTunes’€

Il fatto che i contenuti veicolati tramite Rosso Alice non siano disponibili per la piattaforma Mac non rende certo felici né Elio e le Storie Tese né il loro entourage: ‘€œnoi tutti usiamo il Mac e la cosa non è certo il massimo neppure per noi, ma la passione per i computer della Mela non può certo spingerci fino al boicotaggio dei concorrenti di iTunes. Speriamo nel rilascio, promesso, di una versione di WMA per Mac con il DRM aggiornato agli standard richiesti dalle maggiori case discografiche. Ma in ogni caso tutti (ma proprio tutti) i contenuti che passano per le piattaforme di terzi sono comunque disponibili agli abbonati, utenti mac inclusi, sul sito www.elioelestorietese.it al prezzo di 10 euro a trimestre o 30 euro l’anno’€

E per quanto riguarda i cellulari di 3, neppure qui si tratta di un ‘€œboicottaggio’€ della piattaforma. ‘€œIn verità  non si tratta neppure di ‘€œvendita ‘€“ dice ancora Conforti – Ciò che è da oggi disponibile sui cellulari 3 è il ‘€œvideoblog’€ di Elio e le Storie Tese: gli EELST postano i propri contributi video e gli utenti, in risposta, fanno lo stesso. Nessuna canzone è disponibile attraverso i telefoni cellulari di 3, anche se non vedo particolari ragioni perché ciò non debba accadere in futuro, se ce ne si presenterà  l’opportunità ‘€

Offerte Speciali

iPad Pro 2020 disponibili per l’ordine su Amazon: in arrivo mercoledì 25 marzo

iPad Pro 2020 disponibili su Amazon con spedizione pronta

Su Amazon gli iPad Pro 2020 sono finalmente disponibili per l'acquisto e la spedizione. A casa vostra la metà della prossima settimana
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,345FansMi piace
94,931FollowerSegui