Entro l’anno i primi chip Motorola-ARM

Motorola annuncia che entro l’anno rilascerà  i primi processori basati su tecnologia ARM. Potrebbe essere l’occasione per gli amanti della piattaforma Palm di avere a disposizione computer da tasca molto più potenti

Il primo chip Dragonball basato su architettura ARM sarà  rilasciato da Motorola entro la fine di quest’anno. Lo ha annunciato la stessa società  in alcuni incontri con la stampa che si sono tenuti nei giorni scorsi. Presentati anche dettagli sul processore che sarà  a 32 bit e costruito con circuiteria a 18 micron. Si tratterà  di un passo avanti consistente rispetto ai chip attualmente in uso nei computers da tasca Palm e HandSpring, ma il vero salto di qualità , sempre secondo Motorola, arriverà  all’inizio del 2002. Allora dovrebbero essere rilasciati di Dragonball-ARM+ e il Dragonball ARM-2. Si tratterà  di processori di nuova concezione con circuiteria a 13 micron, la stessa, quindi, dei più evoluti processori per desktop in commercio.
La data del loro debutto sui palmari con PalmOs dipende non solo dalla capacità  di costruire per tempo un hardware compatibile, ma dal rilascio del PalmOs 5 che dovrebbe essere il primo sistema operativo a 32 bit.
Ricordiamo che Motorola ha deciso di passare a tecnologia ARM, formalmente adottando sistemi proprietari di un suo concorrente, per elevare la potenza dei suoi processori. ARM, una società  inglese di cui Apple possedeva buona parte delle azioni che ha progressivamente venduto, produceva i primi processori per il palmare di Apple, oggi defunto, Newton.