fbpx
Home Macity Futuroscopio G5, parla Motorola

G5, parla Motorola

Cominciano ad arrivare da fonte ufficiale le prime informazioni sui processori di nuova generazione di Motorola.
Lo scorso venerdì, infatti, il gigante di Schaumburg ha pubblicato alcuni dettagli sulle prestazioni e le caratteristiche tecniche del nuovo chip.
Scorrendo le informazioni fornite si scopre che, per la gran parte, vengono confermate le indiscrezioni trapelate nei mesi scorsi. Il G5, che Motorola denomina MPC 85xx, ha una architettura a 32 e 64 bit, integra Rapid I/O, ha una velocità  tra 800 e 2 GHz, usa SOI ed è costruito su una circuiteria da 0,13 micron. Curiosamente nella tabella di marcia dei processori non viene indicato l’utilizzo di AltiVec, in bella mostra, invece, nelle specifiche del G4. Secondo alcune fonti, però, questo non significa che la nuova versione del processore non userà  istruzioni AltiVec, cosa che per Apple sarebbe un danno non da poco visto che, secondo diverse fonti, MacOs X poggia proprio su AltiVec per velocizzare alcune sue funzioni.
Alcuni siti, come Archintosh, nel corso del week end hanno puntato ad alcuni documenti prodotti da Motorola, per approfondire queste informazioni. In realtà  tutto quantodetto in maniera più approfondita sui processori della serie 85xx si riferisce ad un chip, l’8540, che è una sorta di “cugino” del processore che dovrebbe debuttare nei Mac. Si tratta infatti di un processore destinato essenzialmente ai sistemi integrati, ai sistemi di rete con caratteristiche similari ma non identiche all’MPC 8500 destinato ai Mac. In particolare, oltre a mancare delle unità  di calcolo AltiVec, avrebbe un front side bus più lento (333 MHz contro i 400 MHz di quello del “vero” G5).
Alcune delle notizie che Archintosh sostiene di avere ottenuto da “insiders” di Motorola convergono con quelle diffuse qualche tempo fa. In particolare appare certo, secondo il sito, che in breve tempo Apple supererà  proprio grazie all’MPC 8500 la concorrenza PC in fatto di MHz. Alcuni prototipi di PowerMac in mano a beta testers arrivano già  oggi a 1.6 GHz ma i processori G5 in molti casi toccano e superano già  oggi i 2 GHz con picchi anche a 2,4 GHz che è la soglia che i Pentium 4 dovrebbero raggiungere a metà  del prossimo anno e che i Mac potrebbero vedere più o meno nello stesso periodo.
Archintosh, però, non crede che i primi G5 possano essere lanciati a San Francisco il prossimo gennaio. I processori per quel periodo potrebbero avere appena terminato i “canonici” sei mesi di gestione e quindi non essere pronti per la produzione in serie. Più probabile un refresh della linea, sempre secondo Archintosh, e una presentazione dei G5 più in là , a marzo nel corso del MacWorld Expo di Tokyo.
Se le previsioni i Archintosh fossero confermate a gennaio Apple, aggiungiamo noi, potrebbe però presentare dei G4 potenziati. Che l’attuale processore abbia margini di progresso e possa toccare e superare il miliardo di Hertz lo afferma la stessa Motorola nella sua Roadmap.

Offerte Speciali

Amazon fa il miracolo: AirPods Pro pronta spedizione e in sconto

Airpods Pro prezzo top: solo 194 €

Su Amazon gli Airpods Pro tornano ad un ottimo prezzo: solo 194 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,811FansMi piace
93,097FollowerSegui