HomeMacityFoto DigitaleIl vetro posteriore dell'€™iPhone stampato con il procedimento del collodio umido

Il vetro posteriore dell’€™iPhone stampato con il procedimento del collodio umido

Esistono migliaia di cover e skin per iPhone che trasformano l’aspetto esteriore dello smartphone di Apple in molti modi. Il fotografo Jake Potts dei Bruton Stroube Studios non ha evidentemente trovato nessuna skin di suo gradimento e ha deciso di creare ambrotipie sul vetro posteriore dell’iPhone utilizzando un antico procedimento noto come collodio umido.

L’ambrotipia è un antico metodo fotografico che consentiva di realizzare immagini su lastre di vetro; il legante del procedimento in questione è il collodio (uno degli elementi fondamentali alle origini della tecnica di sviluppo fotografico) che, miscelato con dei sali, può essere steso su un vetro pulito. Prima dell’asciugatura, la lastra è immersa in una soluzione di nitrato d’argento (per renderla fotosensibile); pronta la lastra, si porta a termine l’esposizione (da completare obbligatoriamente prima dell’asciugatura e dunque rendendo indispensabile fotografare eventuali soggetti direttamente in studio). I tempi di sviluppo richiedono circa 15 secondi (e non i molti minuti richiesti dalla pellicola). I risultati ottenibili sono interessanti e volendo ogni pezzo può essere colorato a mano a usando tinte tenui.

Grazie a Mario Bucolo per la segnalazione.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

Tim Cook prevede difficoltà di approvvigionamento di iMac e iPad

iMac 24 Pollici, 256 GB GPU 8-Core, risparmiate 300€

iMac M1 in supersconto su Amazon: ribasso del 18%. Lo pagate 1408 euro nella versione con GPU 8-Core, 4 porte Thunderbolt, Gigabit Ethernet e tastiera con Touch ID
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial