fbpx
Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Il video sull'iPod? Per Nielsen poco o nulla...

Il video sull’iPod? Per Nielsen poco o nulla…

L’ipotesi potrebbe far sorridere sotto i baffi (che adesso non porta) un vecchio amico di Cupertino. Steve Jobs l’aveva detto e ridetto: il video sui lettori portatili non è una killer application. Poi aveva presentato la quinta generazione di iPod capaci di visualizzare anche i filmati, aprendo in sequenza prima al mercato dei telefilm e poi dei film digitali tramite l’iTunes Music Store. Ma si era rifiutato di chiamare il nuovo lettore bianco (o nero) “iPod video”. La precedente generazione, abilitata per la prima volta alla visualizzazione delle foto era stata invece chiamata “iPod photo”, proprio per sottolineare la funzione aggiuntiva.

Allora, cosa sta succedendo? Una ricerca portata avanti da Nielsen, la società  di ricerca del mercato dei media – che negli Usa svolge anche una funzione equivalente a quella della nostra Auditel ma con molte meno polemiche rispetto a quelle scoppiate in questi giorni in Italia – mostrerebbe che in effetti agli utenti dei lettori digitali del video non gliene potrebbe fregare di meno.

Certo, qualche appassionato che si guarda di tutto sul suo iPod o sulla sua PlayStation Portatile c’è. E guai a dirgli contro. Ma per la maggior parte delle persone, quella del video è solo una funzionalità  in più, come i giochini o il calendario. Carina, magari anche utile una volta o due, ma di certo non la motivazione dell’acquisto.

Perché una cosa del genere? Solo percentuali intorno all’1 o al 2% degli utenti sceglie o usa le funzionalità  video. In pratica, un insuccesso totale, relegato a cifre “nanesche” rispetto alle vendite e all’ascolto di musica. In realtà , uno spiraglio si apre se si pensa che invece molti degli utenti dell’iTunes Music Store guardano i telefilm acquistati sul monitor dei loro Mac e Pc. In quel contesto, infatti, iTMS si dimostra come una sorta di eccezionale servizio di vendita tout-court, senza limitazioni con il semplice iPod.

Il fatto è, pare di leggere tra le righe della ricerca di Nielsen ripresa da ArsTechnica, che il consumo di video si orienta di più verso sistemi casalinghi stile media center. O, per meglio dire, di tipo Front Row. Che si tratti infatti del software per Pc di Microsoft, del software di Apple gestibile con il facile telecomando oppure di applicazioni sciolte ma molto efficienti (come VLC, VideoLanClient, per Mac, Pc e Linux) soprattutto nel digerire i codec più rari e improbabili, il maxischermo di casa sta diventando un ibrido tra il monitor del computer e il televisore a schermo piatto al quale il personal di casa oggi si può facilmente collegare.

Steve Jobs ride sotto i baffi e intanto iTMS continua a correre, vendendo milioni di film e telefilm, oltre a centinaia di milioni di canzoni. Un record che la concorrenza di altre piattaforme (magari Zune) per adesso si possono solamente sognare…

Offerte Speciali

iPhone 8 a 479 €, iPhone 8 Plus 256 GB 686 €

Sconti Amazon: iPhone 8 a 479 €, iPhone 8 Plus 256 GB 686 €

Su Amazon iPhone 8 e iPhone 8 Plus sono a prezzi molto interessanti. iPhone 8 con 64 Gb costa solo 479 euro, iPhone 8 Plus da 256 Gb costa solo 685 euro.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,459FansMi piace
95,183FollowerSegui