fbpx
Home Macity Futuroscopio Intel pensa ai 20 GHz

Intel pensa ai 20 GHz

Intel sta progettando un nuovo chipset che, grazie a particolari tecnologie, sarà  in grado di supportare processori fino a 20 GHz.
Il sistema, denominato BBUL, Bumpless Build-up Layer, consiste essenzialmente in una fitta rete di interconnessioni che permetteranno un flusso costante e fluido dei dati, assai più di quanto non sia possibile oggi. Il “pacchetto” modificherà  anche il sistema con cui viene ospitato il microprocessore vero e proprio, invece di essere collocato sopra sarà  immerso all’interno del complesso dei circuiti.
Lo studio di un nuovo chipset viene spinta dalla constatazione che i processori aumentando la potenza si modificano e divengono sempre più complicati da gestire nel sistema di collegamento alle schede madri: alcuni di essi hanno 5000 punti di saldatura all’interno del chipset e altri 500 per la connessione con la scheda madre.
Lo scopo, come accennato, di Intel è avere a disposizione un sistema che consentirà  entro 5 anni di produrre computers con velocità  fino a 20 GHz senza essere costretti a rallentare la crescita dei processori a causa della impossibilità  di fare fronte a velocità  tanto alte determinata dai chip di supporto e dal sistema “logistico” con cui essi si interconnettono alle schede madri.

Offerte Speciali

Sconto Apple Watch SE: 319 euro su Amazon

Minimo storico per Apple Watch SE: 279 euro su Amazon

Su Amazon iPhone SE va al minimo storico. Lo pagate solo 279 euro nella versione da 40mm e 299 nella versione da 44mm
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,823FansMi piace
93,187FollowerSegui