fbpx
Home Macity Voci dalla Rete Intel presenta il suo futuro

Intel presenta il suo futuro

La conferenza mondiale degli sviluppatori Intel, che si apre questa settimana, presenterà  numerose interessanti novità  destinate ad influenzare in maniera determinante il mondo PC (e non solo) dei prossimi anni.

La più rilevante sarà  la separazione in due filoni netti e distinti delle tecnologie per i processori, da una parte i Pentium e dall’altra i Pentium-M abbandonando la strada seguita fino a ieri che derivava i chip portatili da quelli prodotti per i desktop, strategia che aveva costretto il mondo dei portatili a contorsioni non indifferenti per limitare i consumi.

I Pentium-M, conosciuti anche come Banias, saranno processori studiati specificatamente per i portatili, con velocità  nominali più basse (al debutto andranno da 900 a 1.6 GHz) rispetto a quelli per desktop, ma anche consumi di molto più ridotti e maggiore efficienza.

Intel presenterà  anche i dettagli del successore del Pentium 4 in commercio oggi; il chip, nome in codice Prescott dovrebbe debuttare a 3.5 GHz. Prescott sarà  anche il primo processore ad essere dotato della tecnologia per la sicurezza LaGrande (finalizzata ad impedire intrusioni nell’HD) e otterrà  in eredità  dal Pentium 4 l’hyperthreading, una sorta di multiprocessing virtuale che utilizza varie componenti del processore per svolgere contemporaneamente differenti task accelerando la velocità  di calcolo.

Intel dovrebbe presentare anche il chipset Springdale, che poterà  la velocità  del bus processore a 800 MHz, una nuova versione di Itanium, il chip per macchine server, e Manitoba, il processore per telefonia cellulare che si affiancherà  ai nuovi modelli di Xscale, i chip per PDA.

Intel, infine, dovrebbe illustrare i suoi progetti per il passaggio alla circuiteria a 0,09 micron, un ulteriore passo avanti rispetto a quella da 0,013 micron adottata dai Pentium 4. Prescott, che come detto arriverà  nel secondo semestre del 2003, dovrebbe essere il primo processore con questo livello di miniaturizzazione, seguito da Dothan, l’erede del Pentium-M che invece sarà  disponibile ancora più avanti.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,983FansMi piace
93,611FollowerSegui