HomeNewsInternet volando

Internet volando

Decine di compagnie offrono un servizio telefonico a bordo grazie al quale con un normale modem analogico ed un portatile é possibile modulare telefonate al proprio provider. Ma i costi di accesso diventano esorbitanti visti i costi proibitivi delle tariffe a tempo a bordo. Singapore Airlines o Virgin offrono da pochi mesi connessioni internet ai propri passeggeri. Prossimamente tutti gli aerei prodotti dalla Boeing in collaborazione con la Società  di Servizi Multimediali ScreamingMedia Inc forniranno ai loro passeggeri la possibilità  di collegarsi ad internet durante i suoi voli. Il servizio “Connexion by Boeing” permetterà  grazie ad un software proprietario chiamato SiteWare, a migliaia di metri sopra il livello del suolo la navigazione Web e l’accesso alla propria posta elettronica oltre che numerosi servizi personalizzati. AT&T, il più grosso fornitore di connettività  telefonica americano, garantirà  un servizio wireless ad alte prestazioni con gli aereomobili in volo. Il nuovo servizio sarà  disponibile a partire dal 2002, anche se un prototipo del servizio é già  in “beta test” su alcuni Jet privati. Pare che i passeggeri pagheranno il servizio come extra con una tariffa a tempo, ma non sono ancora stati forniti dettagli in proposito anche se si prospettano prezzi popolari. Le prime 10 destinazioni di compagnie che utilizzano aerei Boeing saranno San Francisco, Detroit, Chicago, New York, Dallas, Houston, Denver, Atlanta, Los Angeles e Seattle.
[A cura di Rudy Belcastro]

Offerte Speciali

macbook pro 16 in sconto su amazon

MacBook Pro M1 16 da 1 TB su Amazon risparmiate quasi 400 Euro sul modello top

Su Amazon comprate in sconto il top di gamma dei MacBook Pro 16" disponibili online senza personalizzazion. Sconto del 10%, pagamento a rate senza interessi né garanzie e spedizione immediata.
Articolo precedenteMicrosoft e Napster alleati?
Articolo successivoAccessori per il Titanium
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial