JBuilder 4: nuova versione in attesa di quella per Mac OS X

Inprise (ex Borland) ha rilasciato la nuova versione di Jbuilder, l’ambiente di sviluppo “pure Java” che arriverà l’anno prossimo anche per il nuovo sistema operativo di Apple.

La nuova versione di JBuilder che vedremo su Mac OS X il prossimo anno, dopo il rilascio ufficiale del sistema opersativo da parte di Apple, consente un rapido sviluppo di applicativi e-business combinando funzionalità  di Team Development e sviluppo RAD
JBuilder 4 è l’unico ambiente di sviluppo enterprise in grado di supportare la tecnologia Enterprise Java Bean (EJB) 1.1 sulle piattaforme Windows, Linux, Solaris e Mac OS X.
La nuova versione riduce i cosiddetti tempi di “time to market” nello sviluppo di applicazioni di e-business e l’ implementazione sui server applicativi Java 2 Enterprise Edition (J2EE).
In questa nuova versione sono presenti importanti funzionalità  di “team development” che includono una completa integrazione con CVS, EJB wizard, JSP Improvement, ArchiveBuilder, e così via oltre a variue innovazioni minori che semplificano ulteriormente il lavoro degli sviluppatori.
Il supporto per Mac OS X era stato annunciato lo scorso luglio nel corso della undiceisma Borland Developer’s Conference. Borland/Inprise può supportare facilmente Mac OS X grazie al supporto nativo in quest’ultimo della piattaforma Java 2 Standard Edition (J2SE), che include la Java HotSpot Client Virtual Machine in grado di ottimizzare enormemente le prestazioni.
[A cura di Newton ]