fbpx
Home Macity In Evidenza Le nuove frontiere del fumetto si riflettono sullo schermo di iPad: Sulphur...

Le nuove frontiere del fumetto si riflettono sullo schermo di iPad: Sulphur & Dana

sForse chiamarlo fumetto può apparire riduttivo perché l’esperienza visuale e sensoriale che si ottiene nello scoprire le 9 pagine della struggente storia di Sulphur e Dana è qualcosa di inusitato e complice un pò la storia un pò a maestria con cui sono amalgamati matite, colori, animazioni delle texture e musiche ci si rende conto che finalmente si è di fronte ad un progetto che coglie la vera potenzialità di uno strumento come iPad. 

 Se fino a ieri i comics su iPad non erano altro che la trasposizione semi-animata di tavole statiche con ridotte capacità di ingrandimento che mostravano non tanto la granularità del segno quando la limitazione tecnica dell’operazione di scansione, il progetto di Sulphur & Dana, che nasce appositamente per il tablet, produce una sorta di scorticamento della sua superficie a specchio e le tavole che sisuccedono una dopo l’altra provocano una fascinazione che solo le opere d’arte sono in grado di suscitare.

E se dobbiamo pensare ad una forma d’arte propria dell’era di iPad questa potrebbe rappresentare unapietra miliare o se vogliamo un perfetto anello di congiunzione tra la pittura, i comics e l’animazione.

Sulphur & Dana non nasce a caso, ha alle spalle un progetto ad opera di WhiteMouse Publishing che si basa su valenze artistiche e capacità produttive che hanno molto in comune con il mondo del cinema d’animazione e in ogni caso risponde a standard di qualità elevatissimi che sfruttano al limite le capacità di programmazione di iOS 4. 

mpMa di questo vogliamo parlarne con Dario Picciau  (a destra nella foto con Roberto Malini) che molti dei nostri lettori conoscono bene per le sue attività nel mondo dell’animazione realizzata rigorosamente con sistemi Apple e che da diverso tempo sta portando avanti un progetto che mette in correlazione la parola scritta e la sua trasposizione in voce con la casa editrice di nuova generazione LibriVivi

Macitynet: Dario, come nasce il progetto Sulphur & Dana e perché dopo una versione 1.0 che aveva diverse limitazioni questa nuova release rappresenta un grande passo avanti?

Dario Picciau: Nel produrre Sulphur & Dana, ci siamo focalizzati in prima istanza sugli aspetti concettuali e artistici. Volevamo mantenere intatta la classica esperienza di lettura del fumetto, in questo caso una Graphic Novel, rispettando il format e la struttura tradizionali che sono in continua evoluzione, da Yellow Kid al moderno “comic” – rendendo, però, “vive” le tavole per allinearci alle possibilità che le nuove tecnologie sono in grado di offrire. 

 Realizzata la prima versione, abbiamo osservato e studiato le reazioni del pubblico e ci siamo dedicati all’interazione. Nell’editoria digitale, si parla spesso di concetti come “Advanced” o “New”, ma in realtà, molto spesso sono semplicemente riproposti gli stessi schemi che siamo abituati a vedere sui computer tradizionali: tasti, barre di controllo, menu, preferenze.

iPad è diverso e Apple ha segnato una strada molto precisa, ha dato indicazioni di cosa rappresenta il suo tablet. I dispositivi MultiTouch sono pensati per l’utilizzo delle “gestures” ed è in quella direzione che ci siamo orientati. in Sulphur e Dana ogni funzionalità, dal volta pagina, allo zoom dei testi, alla gestione del menù ad anteprime fino alla regolazione del volume, sono fruibili con semplici gestures, senza menu, senza tasti o complesse navigazioni. Non si tratta solo di valorizzare il dispositivo. Il principio è proprio quello di consentire al lettore di non pensare alle azioni che deve compiere, e focalizzarsi sull’esperienza artistica e d’intrattenimento. 

– Quanto della tua esperienza nell’animazione di alto livello è stato travasato in questa Applicazione?

Sulphur & Dana è stato realizzato proprio come un film, soprattutto in termini di compositing, che è la tecnica con sui vengono assemblati i diversi livelli di immagini nel prodotto finito. Il metodo e le caratteristiche di questo format sono racchiuse in un nostro nuovo format, registrato worldwide, che abbiamo denominato Living Comic System.  

L’animazione, nel cinema e in TV, ha preso un percorso molto preciso, con uno stile che segue stilemi e soluzioni visuali simili per i diversi film che siamo abituati a vedere. Noi stiamo lavorando con grande passione e dedizione, anche nei campi del cinema e televisivo, per portare allo spettatore elementi di novità che escano dai canoni standard e che consentano un maggior realismo e coinvolgimento nella visione delle opere, oltre che un più originale tasso artistico, senza il quale la tecnologia applicata al cinema e ai nuovi media non può completare la propria evoluzione piena, che riguarda anche la cultura dell’umanità e non solo l’industria dell’entertainment. 

Ecco perché, oltre al progetto White Mouse Publishing, che vede appunto come prima release Sulphur & Dana-. Anche negli altri settori annunceremo presto diverse novità. 

4– Lo sforzo produttivo per un risultato di questo tipo è notevole, almeno a giudicare dalla quantità e dalla qualità delle persone coinvolte: quanto tempo avete impiegato ad arrivare alla versione attuale e qual è stato l’ostacolo più grande per arrivare in fondo?

I nostri gruppi di lavoro, gli artisti e le società partner del progetto White Mouse Publishing hanno lavorato in una direzione che prevedeva la realizzazione di format nel campi dell’editoria digitale, cinema e tv, nuovi media. Tre settori produttivi distinti orientati a portare sul mercato una notevole qualità artistica e soprattuto contenuti. 

Riceviamo spesso richieste da parte del pubblico che cerca “esperienze” che non si esauriscano nel prodotto, ma che possano dare spazio al pensiero, alla cultura e a valori che spesso sono persi nell’idea di intrattenimento di massa, ma che le realtà produttive hanno la responsabilità di tenere sempre in considerazione come elemento centrale in qualunque progetto. 

Questo è dunque lo sforzo più grande, riuscire a rendere spettacolari e riconoscibili nel mondo dell’intrattenimento, prodotti che riescano nello stesso tempo a trasmettere un pensiero, una visione che riguarda la cultura e il rispetto per gli spettatori. È più semplice allinearsi ai format standard piuttosto che fare ricerca, ma è nel nostro DNA l’innovazione e continueremo in questa direzione, nonostante le difficoltà. In questo senso bisogna sottolineare quanto Roberto Malini, Steed Gamero (testi e sceneggiatura) e Jon Foster (matite) abbiano sposato in pieno questa filosofia donando al progetto il loro straordinario talento. Lo stesso vale per le realtà produttive come Merlin Wizard, Ulixe e Select Italy, e i coders Dario dal Prà e Danilo Silva, tutti partner White Mouse Publishing.

– Soffermandosi sulle tavole “vive” di Sulphur e Dana si coglie la volontà di utilizzare la tavolozza di iPad non come una superficie fredda ma come una sorta di “sorgente” visiva: è questo l’obiettivo che vi ponevate? E perché proprio iPad per ottenere questo effetto?

iPad è una finestra per il Living Comic System e diviene quindi sorgente di immagini vive. Si, era certamente uno degli obiettivi e iPad è l’unico device in commercio con la qualità visiva e la potenza necessarie a realizzare un progetto come Sulphur & Dana. Grazie alle prossime versioni dell’SDK iOS, l’ambiente di sviluppo per creare App sui dispositivi MultiTouch Apple, implementeremo nuove funzioni, ancor più sorprendenti, tra cui la visualizzazione in 3d stereoscopico.

– Avete intenzione di utilizzare la tecnica impiegata in Sulphur & Dana su altri progetti e quanto di tutto ciò potrà diventare un motore per coinvolgere altri artisti e dare un impulso alla loro creatività?

Abbiamo creato il Living Comic System, quindi un format, per consentire a coloro che vorranno farne parte, di collaborare con noi. Al di là delle collane che stiamo creando per iPad (e presto anche per iPhone e ipod touch), già con la prima release, diversi editori ci hanno chiesto la trasposizione dei loro cataloghi in Living Comic System. 

In questa fase stiamo selezionando le realtà che ci sembrano più idonee al nostro format per poi chiudere poche partnership esclusive e di grande qualità. La nostra realtà invece, White Mouse Publishing, rilascerà entro i prossimi due mesi, una nuova Graphic Novel, questa volta di 30 pagine, che siamo certi sarà in grado di stupire e coinvolgere anche chi ha già apprezzato Sulphur & Dana.

Sulphur & Dana è in vendita a 2.39 Euro su iTunes Store

 

 

Offerte Speciali

Sconti cuffie e auricolari Beats: Solo Pro con cancellazione del rumore 269,99

Cuffie Beats Solo Pro a cancellazione di rumore scontate di 65 € su Amazon

Le cuffie Cuffie Beats Solo Pro sono al prezzo minimo su Amazon. Costano in colora bianco, grigio e nero circa 65 euro meno del prezzo ufficiale di Apple.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,401FansMi piace
95,089FollowerSegui