“LiveMotion: un grande futuro”

logomacitynet1200wide 1
    Per quanto concerne Ground Zero, o meglio Live Motion [questo il suo nome definitivo], lo sto guardando in questi giorni, e vi posso assicurare che il programma è veramente strepitoso. In effetti ricalca la metodologia di lavoro di After Effects, di cui riporta in maniera pressochè identica la gestione della Timeline, che rappresenta forse quanto di più sofisticato, potente e semplice da usare nel campo della animazione basata sui keyframe. Conoscendo AfterEffects, l’apprendimento del programma è quasi istantaneo, e non faccio fatica ad immaginare che avrà uno straordinario successo nei confronti di chi ancora non si è avvicinato a Flash a causa della sua interfaccia e metodologia d’uso non proprio intuitiva.
Articolo precedenteiMac al gusto yogurt
Articolo successivoUS Navy: “Microsoft: migliora la tua qualità “