HomeNewsMicrosoft, nessuna modifica ad XP dal processo

Microsoft, nessuna modifica ad XP dal processo

La sentenza di condanna per esercizio illegale del monopolio e il conseguente accordo tra Microsoft e DOJ non ha avuto alcuna conseguenza sulle caratterisiche dei sistemi operativi Windows. Questa l’€™ammissione di Will Poole, uno dei manager di Microsoft.
Poole, teste per la difesa, veniva interrogato ieri dagli avvocati degli Stati che non accettano la mediazione e che chiedono sanzioni più pesanti per Microsoft. Pressato dalle domande Poole ha affermato di non essere a conoscenza di modifiche conseguenti al processo.

L’€™affermazione pare dare ragione a chi, come gli Stati, sostiene che senza sanzioni più precise e specifiche, nulla impedirà  a Microsoft di continuare ad esercitare illegalmente il suo potere di monopolio.
Poole però ha cercato di lenire le sue affermazioni sostenendo che Microsoft ha fatto del suo meglio per fare sì che XP ‘€œprevenisse’€ le disposizioni della corte e quindi la società  non fosse costretta a modificarlo per andare incontro alle richieste del tribunale.

Il teste successivo, Linda Wolfe Averett, ha poi precisato come alcuni dei problemi di XP nell’€™interoperabilità  con applicazioni multimediali non Microsoft, sono stati risolti o sono in via di risoluzione. Tra questi la tendenza a ‘€œprevaricare’€ i formati avversari.
Secondo Microsoft si tratta di bug che sono stati corretti e di cui i partner sono a conoscenza.

Offerte Speciali

macbookpro14e16

Sconti su MacBook Pro 16″ e MacBook 14″, risparmiate fino a 530 euro

Continuano gli sconti importanti di Amazon sui Mac. Ecco tutti i migliori affari di oggi con risparmi fino a oltre 500 euro
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial