fbpx
Home Hi-Tech Nuove Tecnologie Nei Portatili schede grafiche sostituibili

Nei Portatili schede grafiche sostituibili

Per Nvidia si chiama MXM, per gli utenti dei portatili è più semplicemente la possibilità  di cambiare le schede grafiche delle loro macchine. La prospettiva di un nuovo orizzonte in cui anche per i laptop sarà  possibile quello che è oggi possibile per i desktop, è sorta nelle scorse ore con un comunicato ufficiale della casa californiana.

MXM, per esteso Mobile PCI Express Module, di fatto è un nuovo standard che grazie ad alcuni accorgimenti rende le schede grafiche impiegate nei computer da viaggio, oggi rigorosamente fisse, sostituibili e dunque aggiornabili. Tre le tipologie previste, una per i computer subnotebook, una per le macchine “standard” e una per i cosiddetti “desknotes”, più grandi e potenti ma studiati più che altro per prendere il posto dei desktop e come tali più pesanti e più grandi.

Nel momento in cui queste specifiche troveranno applicazione i possessori di un laptop saranno in grado di andare in un negozio, acquistare una nuova scheda grafica e cambiare quella che hanno acquistato con il portatile. I vantaggi per gli utenti sono immediatamente intuibili: si prolungherà  la vita del computer e si potranno scegliere, magari anche in build to order, le configurazioni preferite. I produttori di schede, a loro volta, saranno in grado di incrementare il mercato dell’after sale.

La decisione di dare vita ad MXM per Nvidia è dettato anche da altri fattori. Il principale è che in futuro il mercato dei portatili assumerà  un peso sempre più rilevante e offrire la possibilità  di sostituire una scheda rappresenta una necessità  se i produttori di chip 3D vogliono mantenere gli attuali volumi di vendita.

Nvidia pensa di lanciare molto presto una scheda MXM. La nuova versione dei suoi chip mobili, GeForce 6, sarà  disponibile anche in questa versione. Accanto a Nvidia anche ATI potrebbe produrre una simile scheda. Lo standard viene infatti proposto anche alla concorrenza che sarà  dunque in grado di fare prodotti similari.

Per quanto riguarda il mondo Mac molto è legato anche alle decisioni di Apple che impiega versioni personalizzate dei chip. Dovrà  dunque essere Cupertino, con l’aiuto dei produttori di chip, ad attuare una scelta specifica in questo campo dando la possibilità  anche gli utenti della piattaforma di sostituire le schede grafiche.

Offerte Speciali

Su Amazon iPhone SE 2020 è già al prezzo più basso: 464 €

iPhone SE 2020 64GB al prezzo minimo: 414,99€

Su eBay comprate in forte sconto tutti gli iPhone SE: prezzo da 414 euro, 85 euro meno del prezzo Apple!
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,719FansMi piace
93,881FollowerSegui