Home News OS X, un sistema tutto nuovo

OS X, un sistema tutto nuovo

Come tutti i sistemi operativi sviluppati su una solida base Unix, Mac OS X avrà  delle caratteristiche che ci permetteranno di lavorare con una tranquillità  e velocità  maggiori.

Memoria protetta
Con il termina memoria protetta viene indicata quella caratteristica per cui ogni applicativo potrà  utilizzare una sua area di memoria senza interferire con le altre applicazioni, il vantaggio in termini operativi è notevolissimo, infatti quando una delle applicazioni che stiamo utilizzando andrà  in crash, non bloccherà  tutta la macchina. Un piccolo assaggio lo abbiamo avuto con le più recenti versioni di system, dove è più semplice forzare la chiusura di un’applicazione senza perdere il controllo della macchina, ma con MacOS X sarà  una peculiarità  assolutamente standard. Tutte le volte che lavoreremo con più applicativi contemporaneamente, non correremo più il rischio che il crash di una delle applicazioni ci faccia perdere i lavori non salvati anche sulle altre, i crash di explorer o di word non metteranno più in pericolo il lavoro che stiamo terminando su photoshop o freehand. Avere questa tranquillità  ci permetterà  di sveltire il lavoro potendo senza rischi utilizzare più applicativi in tutta tranquillità .

Multitasking preemptive
Il multitasking permette l’utilizzo di più applicazioni contemporaneamente, la novità  introdotta con il preemptive è però significativa: ora le applicazioni non saranno più in grado di monopolizzare l’attenzione della macchina, dovendo forzatamente cedere il controllo al system. In tal modo sarà  il sisstema operativo ad assegnare ad ogni processo il tempo necessario a svolgere i suoi compiti e non sarà  più il produttore del software a decidere se il proprio applicativo accetterà  altri processi o lavorerà  in esclusiva. Pensate ai processi di masterizzazione, dove Toast monopolizza tutta l’attenzione della macchina e non possiamo fare altro, oppure al caricamento di applet java nella navigazione su web, oppure ancora a filtri, ridimensionamenti e rotazioni di photoshop, durante i quali possiamo solo attendere che la macchina abbia terminato il compito. Con OS X mentre tostiamo un CD potremo comodamente rispondere ad una mail o navigare su web e se outlook va in crash poco danno, chiuderemo il pacchetto mentre la nostra macchina continuerà , grazie alla memoria protetta, a masterizzare il nostro CD.

Memoria Virtuale
Cambia radicalmente tutta la gestione della memoria virtuale: come qualsiasi sistema linux/unix ora sarà  il sistema operativo a decidere se necessario il ricorso allo spazio disco per sopperire alla mancanza di ram, il tutto gestito in modo enormemente più rapido e snello, rendendo l’uso della memoria virtuale assolutamente trasparente all’utilizzatore. Chi ha avuto esperienze di sistemi linux e unix sa che l’uso della memoria virtuale non necessariamente fa decadere le prestazioni in modo drastico, anzi in molti casi sveltisce alcuni processi che se eseguiti esclusivamente in ram impedirebbero l’uso di qualsiasi altro applicativo contemporaneamente.

In conclusione, al di là  dell’interfaccia più o meno piacevole, il nuovo sistema operativo ha una base decisamente più evoluta di system 9.0, permettendoci una libertà  di lavoro ed una sicurezza assolutamente sconosciute a sistemi non unix, il tutto con un’interfaccia sicuramente più amichevole.

Offerte Speciali

iPhone XR 64 GB 569 €, sconto da 170 €

Black Friday: iPhone XR 64 GB al minimo storico, solo 539 €

Per il Prime Day iPhone XR da 64 GB scende al prezzo minimo storico di Amazon: 559,99 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,941FansMi piace
93,804FollowerSegui