Parrot AR.Drone: ora con iPhone e touch si può anche volare

Parrot ha presentato al CES AR.Drone un modellino di elicottero che si controlla direttamente da iPhone e touch tramite Wi-Fi. Una logica sofisticata di bordo compensa il vento e mantiene l'altezza: AR.Drone di Parrot si alza, abbassa e vira inclinando il nostro tascabile o azionando i comandi su schermo. La visuale dalla cabina di pilotaggio è assicurata da una telecamera frontale con un filmato in diretta sullo schermo di iPhone e touch. Pronto il kit di sviluppo per creare giochi in realtà aumentata.

logomacitynet1200wide 1

Parrot ha presentato al CES di Las Vegas AR.Drone un modellino volante di elicottero che si controlla direttamente dai tascabili touch della Mela. La società  francese specializzata in tecnologie wireless e audio ha dichiarato che il progetto per un innovativo gioco senza fili è in cantiere da circa 4 anni: dopo un modello di automobile controllato via BT che non ha soddisfatto le aspettative, è stato ideato e costruito AR.Drone che permette ai giocatori di sognare e divertirsi con un vero oggetto volante.

AR.Drone è realizzato in fibra di carbonio e resistente plastica ed è dotato di 4 motori: una volta acceso crea una sua propria rete Wi-Fi a cui i tascabili touch possono collegarsi per il controllo remoto. Inclinando il nostro tascabile AR.Drone vira, mentre i comandi per salita e discesa sono visualizzati sullo schermo. Sempre sullo schermo di iPhone e touch è possibile visualizzare la ripresa video in diretta che si avrebbe dalla cabina di comando, grazie al flusso video creato dalla videocamera posta frontalmente.

Per rendere il controllo più semplice e facilitare la vita ai novelli esploratori dell’aria Parrot ha integrato in AR.Drone una serie di dispositivi e una sofisticata logica di controllo. Per esempio una seconda videocamera posta sotto alla struttura permette di rilevare la velocità  rispetto al suolo, inoltre le informazioni sono inviate anche all’Unità  di Misurazione Inerziale che permette di stabilizzare il volo dell’elicottero mantenendone l’altezza in modo automatico. Tra gli altri sistemi integrati a bordo ricordiamo anche l’accelerometro a tre assi, il giroscopio e un sensore a ultrasuoni.

Grazie a una carena speciale inclusa AR.Drone può essere utilizzato anche in interni: la protezione infatti assicura che le 4 eliche del drone non entrino in contatto con pareti e mobili. Una seconda carena è ottimizzata invece per il volo in esterni, in grado di ridurre l’effetto del vento. Grazie ai sensori integrati e alla logica di bordo AR-Drone compensa in modo automatico l’eventuale presenza del vento oppure, quando l’utente si allontana dai controlli, leggi iPhone e touch, magari per rispondere a una chiamata, il velivolo stazione in automatico in volo.

Grazie alla presenza della camera frontale AR.Drone può anche essere utilizzato come originale dispositivo di gioco per la realtà  aumentata. Parrot si è spinta oltre ed ha già  reso disponibile un kit di sviluppo che i programmatori interessati possono ottenere, insieme a un prototipo del drone volante per creare nuovi giochi e applicazioni.

Parrot ha presentato AR.Drone al CES di Las Vegas e sarà  commercializzato più avanti nel 2010. Per osservare più da vicino il suo funzionamento colleghiamo qui in basso due filmati che illustrano le sequenze di volo e il controllo via iPhone e touch e nel secondo video alcune possibili applicazioni per i giochi in realtà  aumentata.