fbpx
Home News Saddam "catturato" con Final Cut Pro

Saddam “catturato” con Final Cut Pro

Nascosto nella “tana del ragno”, Saddam Hussein, ha terminato la sua lunga latitanza scoperto dai curdi o dal contingente alleato.

Le immagini dell’ex dittatore diffuse dal Pentagono ritraevano un Saddam barbuto e spettinato durante l’ispezione medica hanno avuto un enorme impatto su televisioni, giornali e mezzi di informazione.

Quali mezzi tecnologici ci hanno portato tale evento ai nostri occhi?

Le immagini sono state riprese da una leggera, resistente e sensibile alla poca luce telecamera digitale Sony, per la precisione il modello DVCAM DPD150, usata dai reparti di documentazione video dell’esercito statunitense sul campo e il girato poi montato su computer portatili di Apple, sempre on-the-road, grazie all’applicativo professionale per il video editing, Final Cut Pro.

Il New York Times ha ottenuto questo genere d’informazioni dal sergente Wesley Wooten, un cosiddetto combat-cameraman, che ha aggiunto: “non è certo una Betacam, ma è quanto di meglio disponibile immediatamente dopo, per quel che mi riguarda”, a proposito di tale videocamera.

La telecamera può registrare fotografie digitali in formato Jpeg su Memory Stick.

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB versione Cellular al minimo storico: 1.373,95 euro

Su Amazon iPad Pro scende al prezzo minimo nella sua versione da 1TB cellular con schermo da 11 pollici
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,209FollowerSegui