fbpx
Home MacProf Scienze, Matematica e Ingegneria Su Marte in 3D anche con un Maestro Mac OS X

Su Marte in 3D anche con un Maestro Mac OS X

Mentre l’Agenzia Spaziale Europea archivia il fallimento della propria (dispersa), la sonda statunitense inviata su Marte è invece atterrata giorni fa sana e salva ed ha cominciato da qualche giorno la sua affascinante esplorazione del Pianeta Rosso.

La NASA elabora quotidianamente le immagini ad altissima risoluzione e i dati scientifici acquisiti su Marte, ci possiamo ben immaginare le attrezzature informatiche utilizzate nei reparti del JPL – Jet Propulsion Laboratory di Pasadena.

Nello specifico per le visualizzazioni vengono utilizzati due sistemi SGI – Silicon Graphics Onyx 300 con subsystem InfiniteReality4, ma per avvicinare sempre più la gente comune con solamente l’hobby dell’astronomia, a questo genere di risorse scientifiche, anche un semplice PowerPC da 500 MHz (ma si consigliano versioni più potenti e molto “cariche” di RAM) con Mac OS X è sufficiente per avvantaggiarsi quasi degli stessi software (27 MB).

Si chiama Maestro il visualizzatore creato dall’ente spaziale statunitense ed è utilizzabile liberamente su vari sistemi operativi: Windows XP/2k/98/ME, Linux, Solaris e Mac OS X 10.3.1 “addizionato” di Java 3D/Java AI.

E inforcando un paio di occhiali con le lenti opportunamente colorate anche le immagini “stereo” vi immergeranno tra i crateri e i canyon di Marte.

Offerte Speciali

MacBook Air 2019 vs MacBook Air 2020, specifiche a confronto

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto al 10% su Amazon. Tanta velocità per il nuovo MacBook Air M1
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,203FollowerSegui