fbpx
Home Macity Eventi WWDC, una cappa di segretezza

WWDC, una cappa di segretezza

Potrebbe se non essere impossibile, certo molto difficile avere notizie precise e dettagliate su quanto sta accadendo alla WWDC. A determinare problemi al livello e soprattutto alla qualità  delle informazioni che giungeranno dalla conferenza degli sviluppatori in corso a San Josè saranno gli accordi di NDA, Non Disclosure Agreement, l’€™impegno a non rivelare informazioni apprese nel contesto della conferenza, siglato dagli sviluppatori che vi hanno aderito.

Apple, infatti, per la WWDC che si è aperta ieri ha deciso, al contrario del passato, di applicare su molte delle conferenze e dei seminari una cappa di segretezza inusuale per questo tipo di eventi.

Le precedenti conferenze mondiale degli sviluppatori, pur utili per informare le terze parti su quanto ‘€œbolle in pentola’€a Cupertino, venivano usata anche come vetrina per supportare a livello di immagine i prodotti con la Mela. Di qui una certa rilassatezza sui contenuti di quanto veniva annunciato agli sviluppatori sulle strategie e sui progetti in corso.

Quest’€™anno, invece, come segnalano molti degli iscritti, un cambio di strategia. Apple ha fatto siglare accordi molto stretti che impedirebbero a chiunque dei partecipanti di far sapere quanto viene illustrato nel corso della gran parte delle conferenze. Tra i pochi eventi esclusi il keynote di ieri.

Secondo Apple la WWDC di quest’€™anno, più che mai, si rivolge al futuro del sistema operativo e include notizie particolarmente sensibili su novità  tecnologiche che vengono considerate strategiche. Di qui la necessità  di coprire queste novità  con un accordo specifico che impegna gli sviluppatori a non parlare di questi argomenti in maniera pubblica.
Ovviamente sarà  difficile pensare che nulla trapelerà  all’€™esterno della WWDC.
Il solo numero dei partecipanti impedisce una segretezza assoluta.

Ma nessuno si potrà  attendere report dettagliati, commenti da parte di sviluppatori o dettagli dalla stessa Apple. L’€™impressione è che la gran parte delle informazioni, in particolare su Jaguar, sono state già  presentate ieri.

Per saperne di più bisognerà  attendere le fonti non ufficiali, i siti dediti alle indiscrezioni e qualche altro evento Mac nel corso del quale Jobs deciderà  di esporre nuovi dettagli della nuova implementazione di Mac OS X.

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB GB , minimo storico: 1018 euro

Su Amazon iPad Pro torna al prezzo minimo nella sua versione da 1TB GB cellular con schermo da 11 pollici. Lo pagate solo 1018 euro, quasi il 25% in meno del prezzo di listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,909FansMi piace
93,611FollowerSegui