fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato AAPL, continua la debolezza

AAPL, continua la debolezza

Lieve ripresa per il titolo AAPL.
Nella giornata di ieri le azioni di Cupertino hanno infatti fatto segnare un leggero progresso riportandosi al di sopra della soglia di quota 18,50$. La risalti è stata in ogni caso minima e non sufficiente a far rialzare dalla polvere ove sono caduti i corsi azionari dal termine del MacWorld Expo.
A poco più di 18 dollari e mezzo AAPL infatti resta ben lontano dai record dello scorso semestre e ora veleggia su posizioni di retroguardia sfiorate solo nel corso del marzo passato, molto prima che venisse annunciato il lancio del nuovo iBook.
Che cosa sia a determinare questo stallo è facile da dire. I mercati nel corso degli ultimi giorni hanno mostrato una decisa sfiducia nelle società  che producono hardware; a generare il sentimento negativo le notizie di tagli di personale in grandi aziende (come Lucent e HP) e la convinzione che la crisi dell’informatica sia ancora ben distante dall’essere finita. Per quanto riguarda Apple, come ripetuto più volte, a ciò si somma anche la convinzione che il presente trimestre non genererà  grandi utili, anzi che al contrario ci sono rischi di uno scivolone anche se certo non di proporzioni ciclopiche, che potrebbe far chiudere il bilancio in rosso.
Al termine del MacWorld molti analisti finanziari avevano sottolineato come Apple, non avendo presentato nuovi prodotti consumer particolarmente aggressivi, avrebbe pagato dazio nei novanta giorni di questo trimestre. Opinione confermata anche dalle caute, ma piuttosto chiare, affermazioni di Fred Anderson, responsabile delle operazioni finanziarie di Cupertino secondo cui non ci sarebbe stato da attendersi miracoli dal bilancio del presente trimestre.

Offerte Speciali