fbpx
Home News Accordo tra SonyEricsson e Palm Source per l'interoperabilità  Bluetooth

Accordo tra SonyEricsson e Palm Source per l’interoperabilità  Bluetooth

Bluetooth sembra essere la chiave di volta di molte strategie che possano fare comunicare prodotti digitali e piattaforme in campi vicini come i computer e i Palmari, i PDA e i cellulari, tecnologie che vanno verso la convergenza in molti casi: si pensi alla integrazione della comunicazione telefonica nei Pocket PC di Microsoft, al Treo di Handpring, ai futuri modelli di Palm con connettivita’ wireless e ai telefoni che diventano PDA come il P800 della stessa Sony Ericsson.

Ma non tutti gli utenti vogliono scendere a compromessi tra peso e capacita’ di elaborazione, tra espandibilita’ e possibilita’ di scelta del terminale telefonico e la necessita’ di intercomunicazione tra questi diversi dispositivi passa sempre più per la comunicazione attraverso Bluetooth che grazie alla miniaturizzazione dei chip, al basso consumo, e ai costi in discesa è destinato sempre di più ad essere presente in device che permettano un collegamento rapido, senza fili e con una libertà  di movimento propria anche del più agitato nomade digitale.

Apple ha di recente siglato un accordo con Sony Ericsson che ha portato alla nascita di iSync, l’applicazione in grado di interfacciare attraverso Bluetooth sia i telefoni del gigante della telefonia sia i Palmari di Palm.
Ora tocca ai due attori che giocano un ruolo importante nella divisione software di Palm, in via di affracantamento, a rafforzare la collaborazione tra i propri prodotti e catturare vecchi e nuovi clienti.
Sony dota da tempo i suoi Clie di Palm OS e dopo il consistente investimento in Palm Source decide di lavorare alla compatibilita’ assoluta tra palmari di Palm (e ovviamente anche i suoi) e i cellulari di Sony Ericsson attraverso un comando via radio (Bluetooth).

Dal punto di vista tecnologico non e’ una grossa novità  visto che e’ gia possibile da tempo interagire con i telefoni Ericsson (anche attraverso IRDA) e i Palmari: quel che conta è il messaggio che questa collaborazione vuole inviare al pericoloso concorrente che risponde al nome di Microsoft che in questi scorcio finale di 2002 si prepara a lanciare in grande stile le versioni “telefoniche” dei suoi PDA basati su Pocket PC.

Offerte Speciali

Sconto Apple Watch SE: 319 euro su Amazon

Minimo storico per Apple Watch SE: 279 euro su Amazon

Su Amazon iPhone SE va al minimo storico. Lo pagate solo 279 euro nella versione da 40mm e 299 nella versione da 44mm
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,823FansMi piace
93,186FollowerSegui