fbpx
Home iPhonia iPhone Accessori Tutto su AirTags: caratteristiche, funzionamento, prezzo e data di uscita sul "trova...

Tutto su AirTags: caratteristiche, funzionamento, prezzo e data di uscita sul “trova tutto” di Apple

E’ da diverso tempo che si parla di AirTags, l’accessorio per… ritrovare accessori che Apple si appresta a lanciare nei prossimi mesi. In effetti la società non ha mai parlato ufficialmente di questa periferica, e, tantomeno, fornito dettagli ufficiali su prezzo e data di rilascio. Ciò nonostante, sono molti i rumor e anche alcuni indizi diretti, di fonte Apple, tra cui un video, che hanno contributo a disegnare il profilo di questo gadget che dovrebbe essere utile a dare ulteriore spessore all’ecosistema che ruota intorno ad iPhone.

A cosa servono e come funzionano gli Airtags?

Dire a che servono in generale gli Airtags è piuttosto semplice. Come abbiamo accennato poco sopra, si tratta di un piccolo dispositivo Bluetooth che ha come scopo quello di affiancare un oggetto e aiutarci a trovarlo usando un iPhone. Sulla carta non si tratta di nulla di nuovo. Sul mercato ci sono molti prodotti simili (ad esempio quello di Tile diffuso anche in Italia e venduto su Amazon o quello di Filo, sempre venduti su Amazon). La differenza rispetto alla concorrenza è che AirTags saranno strettamente legati al sistema operativo iOS e ai dispositivi Apple.

Tutto su AirTags: caratteristiche, funzionamento, prezzo e data di uscita sul “trova tutto” di Apple

Funzionamento degli AirTags

Su questo articolo, grazie anche agli indizi apparsi nelle precedenti versioni beta di iOS 13, abbiamo realizzato un focus approfondito sul funzionamento di AirTags.  Si tratterà di “gettoni” che dovranno essere fisicamente attaccati agli oggetti, che siano chiavi, o altro ancora. A questo punto sarà sufficiente configurare questi accessori all’interno di “Dov’è”, l’app iOS che già permette di tracciare la posizione di iPhone, iPad, Apple Watch e AirPods, e anche dei Mac. AirTags sfrutterà la stessa app e la stessa tecnologia che permette di trovare gli altri prodotti che appaiono in Dov’è.

Un altro elemento fondamentale per il funzionamento degli Airtags sono i chip U1, Ultra Wideband presente sui dispositivi Apple. Oggi questo chip offrire funzioni di localizzazione molto più avanzate e precise di quando non fosse possibile fare iun precedenza; sopratutto serve a far capire all’iPhone se sta guardando in una precisa direzione. Attualmente si vede il chip U1 in funzione quando si usa Airdrop; puntando il telefono in una certa direzione si vedono per primi i dispositivi che sono in quella direzione. Lo stesso accadrà con Airtags.

Come sarà possibile trovare un oggetto con gli AirTags?

Indizi sul funzionamento degli Airtags sono forniti da immagini, schermate, pezzi di codice. In linea generale, come detto, ogni oggetto contrassegnato con un Airtag sarò dentro a Dov’è, collocato su una mappa assieme a tutto quello che è possibile già oggi trovare con questa applicazione. Quando un oggetto affiancato ad un Airtag sarà perduto sarà possibile vedere il suo indirizzo sulla mappa e poi farlo suonare.

Tutto su AirTags: caratteristiche, funzionamento, prezzo e data di uscita sul “trova tutto” di Apple
Come potrebbe apparire l’individuazione degli Airtags in iOS 14

Realtà Aumentata

Inoltre, considerando che Apple ha investito particolarmente sulla Realtà Aumentata negli ultimi mesi, si sta affermato l’ipotesi che si potranno ritrovare gli oggetti agganciati agli AirTags tramite realtà aumentata. Una voce potrebbe invitarvi a tenere lo smartphone in mano, indicando con un palloncino l’esatta posizione dell’oggetto smarrito.

Modalità smarrito

Nelle scorse settimane si è anche parlato di una “Modalità smarrito”, che utilizza altri iPhone non presenti nella propria rete per trovare l’oggetto agganciato ad Airtags. Quando un utente che ha un iPhone si imbatte in un oggetto segnato da un Airtags potrà vedere le informazioni di contatto e mandare un messaggio mentre l’utente riceverà un messaggio. È molto simile alla funzione di localizzazione esistente in Tile che sfrutta la comunità, anche se include solo smartphone con l’app Tile installata. , ma poiché il numero di persone che hanno  iPhone è enorme, ci sono maggiori probabilità che qualcuna di esse incontri un dispositivo perduto con Airtags rispetto a quanto accade se si usa un Tile.

Confini degli Airtags

Una funzionalità extra  consentirà alle piastrelle di emettere un allarme sonoro quando ci si allontanerà troppo dagli oggetti agganciati, a meno che non si trovino in un luogo contrassegnato come sicuro, quale ad esempio casa o ufficio. Questa funzione di geofencing potrebbe essere utile a non lasciare a casa qualche cosa quando si esce dalla porta oppure a far scattare un allarme quando qualche cosa viene rimosso dal posto dove deve stare.

Suoni e direzioni

Quando si perdono, sarà possibile individuare la posizione degli Airtags seguendo una traccia sonora. Avvicinandosi ad essi o puntando nella direzione corretta, il suono aumenterà di volume, girando le spalle o allontanandosi da essi diminuisce. La funzione è una di quelle rese possibili dal chip U1

Tutto su AirTags: caratteristiche, funzionamento, prezzo e data di uscita sul “trova tutto” di Apple
Il logo di Airtags

La batteria di Airtags

Intorno alla batteria degli Airtags si è sviluppato un piccolo dibattito. La maggior parte delle indiscrezioni punta alla presenza di una batteria CR2032. A questo sembra faccia riferimento una parte del codice di iOS 14 che spiega come sostituirla. Ma in qualche altro rumor si parla di una batteria ricaricabile che potrebbe essere collocata su un caricabatterie simile a quello di Apple Watch oppure mediante il fantomatico (per ora) dorso caricabatterie  di iPhone 12

Più di un modello di AirTags?

Fino ad oggi si è sempre parlato di AirTags come di una unica periferica. Apple però potrebbe decidere di partire con un modello, per poi espandere la gamma di dispositivi, diversificandoli a seconda delle caratteristiche tecniche, un po’ come fa con i modelli di iPhone, iPad e Mac.

In effetti, se si guarda al concorrente Tile, di gettoni ne esistono diverse tipologie. Il modello standard con portata di circa 46 metri, mentre il modello Pro con portata raddoppiata. Ancora, c’è Tile Slim, appena più spesso di una carta di credito.

Prezzo AirTags

Il prezzo è attualmente sconosciuto. Al momento, se dovessimo azzardare una ipotesi sul prezzo di listino di questa periferica, non potremmo far altro che volgere ancora l’attenzione a Tile: un pack da 2 costa circa 60 euro. Anche Apple potrebbe decidere di fornire AirTags in confezioni da 2 o più pezzi ed è altrettanto immagine che i suoi prodotti costino di più di quelli dell’azienda concorrente. Inoltre, è possibile che Apple lanci anche un abbonamento premium stile Tile, con maggiori opzioni di tracciabilità e sostituzione annuale della batteria.

Tutto su AirTags
Una rappresentazione di un Airtag

Quando usciranno gli AirTags?

Si pensava che la periferica avrebbe fatto ufficialmente capolino sulla scena durante lo scorso WWDC 2020, che si è tenuto come evento online a causa dell’epidemia di Covid-19, ma così non è stato.  Ora la più recente informazione sulla data di rilascio di AirTags proviene dal sito giapponese Macotakara che – citando informazioni di un fornitore cinese – afferma che saranno annunciati insieme ad iPhone 12 e Apple Watch 6 e quindi arriveranno nella seconda metà di ottobre.

Tutto su AirTags
Airtags immaginati in un rendering

Vale la pena notare che un lancio insieme all’iPhone 12 avrebbe senso, considerando che su iOS 14 dovrebbe arrivare un’apposita sezione all’interno dell’app Dov’è. Inoltre, un’app dedicata anche su Apple Watch renderebbe gli AirTags ancor più utili, potendo rintracciare gli oggetti smarriti direttamente dal polso.

Compatibilità AirTags

Gli AirTags dovrebbero essere compatibili con tutti gli iPhone in grado di eseguire iOS 13, o versioni successive, dunque con iPhone 6S e dispositivi più recenti. Molto probabilmente però alcune funzioni avanzate (come la direzione da seguire per rintracciarli) funzioneranno solo su dispositivi con versioni più recenti di Bluetooth e sopratutto con il chip U1, quindi solo iPhone 11 o superiori.

Per le novità in arrrivo di Apple vi rimandiamo ai nostri articoli su iPhone 12, iOS 14 e macOS Big Sure.

Offerte Speciali

Su Amazon iPhone SE 2020 è già al prezzo più basso: 464 €

iPhone SE 2020 64GB al prezzo minimo: 414,99€

Su eBay comprate in forte sconto tutti gli iPhone SE: prezzo da 414 euro, 85 euro meno del prezzo Apple!
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,744FansMi piace
93,861FollowerSegui