Apple Music a metà prezzo: sconti per studenti in arrivo in altri 82 paesi

Accelera il piano di espansione di Cupertino per Apple Music: nelle scorse ore lanciati gli sconti per studenti in 79 paesi a cui se ne aggiungeranno altri tre entro fine mese. Per gli studenti la musica in streaming di Apple costa la metà

apple music studenti 900

Da sempre Apple è una delle società hi-tech USA più attente e attive nel mondo della scuola, l’ultima conferma in ordine di tempo arriva dalla espansione internazionale per gli sconti Apple Music dedicati agli studenti: nelle scorse ore sono stati resi disponibili in altre 79 nuove nazioni a cui se ne aggiungeranno altre tre entro fine mese, portando il totale a 82 nuovi mercati.

Tra i nuovi paesi Israele, Malesia, Filippine, Polonia, Portogallo, Taiwan e altri ancora così come segnalato da Rene Ritchie di iMore: l’elenco completo è disponibile a partire da questa pagina del sito Apple. Lo sconto Apple Music per studenti, che dimezza il costo dell’abbonamento mensile, è stato introdotto a partire dal 2016 inizialmente in USA, Regno Unito, Australia, Germania, Irlanda, Danimarca e Nuova Zelanda. Sempre nel 2016 a novembre era stato esteso in altri 30 paesi: oltre all’Italia anche in Austria, Belgio, Canada, Cina, Cile, Colombia, Finlandia, Francia e altri ancora.

apple music studenti 1

Lo sconto Apple Music per studenti con costo mensile dimezzato vale per gli studenti delle scuole superiori e le università per un massimo di 48 mesi. In diverse nazioni Apple collabora con UNiDAYS per verificare l’effettiva registrazione degli studenti alle scuole, in altri casi invece sono disponibili procedure semplificate, come per esempio in Canada dove gli studenti possono ottenere lo sconto registrandosi al servizio tramite la rete Wi-Fi della scuola o utilizzando una casella email dell’istituto.

L’espansione dello sconto Apple Music per studenti contribuirà a incrementare il numero totale degli abbonati al servizio in streaming di Cupertino che da gennaio 2018 conta 36 milioni di utenti, circa la metà rispetto a Spotify a quota 70 milioni. Nelle ultime rilevazioni però Apple Music cresce più rapidamente del principale concorrente, soprattutto in USA dove Apple Music segna +5% mentre Spotofy +2%. Se questa tendenza verrà mantenuta Apple potrebbe diventare il primo servizio musicale in patria entro la fine di quest’anno.