Apple lancerà un programma fedeltà accanto ai pagamenti NFC?

Insieme ai pagamenti NFC tramite iPhone 6 e iWatch Apple potrebbe decidere di introdurre un programma fedeltà per tutti i clienti, facendo accordi con le grandi società di carte di credito e, perfino, con i rivenditori.

Con iPhone 6 e, forse, iWatch, Apple potrebbe entrare di diritto nel mondo dei pagamenti in mobilità, grazie ai moduli NFC che con tutta probabilità saranno implementati sui nuovi hardware ormai prossimi alla presentazione. Al fine di rendere innovativo e particolarmente interessante per gli utenti questo nuovo servizio, però, Apple starebbe lavorando ad un programma fedeltà, in collaborazione con partner esterni, per di premiare gli utilizzatori dei tap to pay. Stando al report diffuso da Bank Innovation, infatti, Apple sarebbe alla ricerca di una nuova figura lavorativa, in particolare un Senior World Wide Partner Marketing Manager, in grado di creare programmi e redigere materiale informativo per partner esterni e per guidare i clienti all’utilizzo dei nuovi servizi.

Creare un programma di fidelizzazione legato proprio ai pagamenti in mobilità mediante NFC sarebbe, almeno per Bank Innovation, una scelta quasi obbligata per la casa di Cupertino, stante la forte concorrenza nel settore dei pagamenti NFC già esistente, come ad esempio Google Wallet. Un programma fedeltà, in altri termini, differenzierebbe il servizio Apple dai molteplici già esistenti sul mercato e permetterebbe ad Apple di affermarsi in questo mercato. Senza questa novità, invece, la casa di Cupertino potrebbe faticare, questa almeno è l’opinione di Bank Innovation, a trovare un proprio spazio. Naturalmente, il programma di Apple interesserà sia i rivenditori al dettaglio, sia le grandi società di carte di credito; precedenti indiscrezioni diffuse da Macrumors, infatti, avevano posto l’accento su presunti accordi intercorsi già tra Apple da un lato, e Visa, Master Card e American Express dall’altro.

Naturalmente, però, sottolinea Bank Innovation, il compito di Apple di coinvolgere i rivenditori, trasformandoli di fatto in propri partner, non risulterà troppo semplice: i commercianti quasi certamente accetterebbero di buon grado i nuovi sistemi di pagamento offerti da Apple, ma difficilmente potrebbero comunque trasformarsi in veri e propri partner della casa di Cupertino. In ogni caso, non ci sono molte informazioni su queste presunte intenzioni Apple di creare un programma fedeltà legato ai pagamenti NFC, e considerando che l’azienda è ancora in fase di reclutamento dei lavoratori, è quasi impossibile che Apple faccia menzione di ciò alla presentazione iPhone 6 di domani.

programma fedeltà