fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Apple, anno d'oro anche in Europa

Apple, anno d’oro anche in Europa

Europa terra di conquista per il Mac? Si direbbe di sì a scorrere le cifre che vengono proposte dal SEC, il documento trimestrale che ogni società  deve compilare, a beneficio degli investitori, contenente il rapporto sulla propria attività  finanziaria.
Da quello presentato da Apple, e reso noto ieri, emerge infatti come gli affari per Cupertino procedano piuttosto bene nel vecchio continente. Il profitti rispetto al trimestre precedente sono arrivati alla somma di 353 milioni di dollari, molto distante dall’oltre miliardo di dollari del continente americano, ma davanti al Giappone. La crescita del 19% è stata la seconda in termini percentuali (dietro a quella fatta registrare in Asia, +23%). àˆ interessante notare anche che a nove mesi, ovvero dall’inizio dell’attuale anno fiscale l’Europa resta sempre il secondo dei mercati in termini di crescita (con 1448 milioni di dollari, +30% rispetto all’anno prima), un risultato importante se si considera quanto poteva pesare il dollaro sopra la parità  con l’Euro che ha caratterizzato i mercati finanziari negli ultimi mesi.
E che le cose stiano andando bene in Europa lo dimostrano i numeri delle macchine vendute. Il vecchio continente risulta il miglior mercato per Apple in termini di crescita nel corso di quest’anno fiscale. Negli ultimi nove mesi, infatti, l’aumento rispetto al 1999 è stato del 42% in più di macchine vendute, davanti al Giappone (+28%) che pure aveva collezionato exploit a catena con le vendite di iBook e iMac. Apple fa bene anche rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno (+33%) e risulta il secondo mercato dietro solo all’Asia.
In tutto Apple ha venduto in Europa negli ultimi nove mesi 886.000 Mac in Europa (lo scorso anno erano stati 622.000) di cui 222.000 dal primo maggio al primo luglio.
Note meno liete arrivano dal confronto con il trimestre precedente, ovvero quello che da febbraio arriva a maggio. Il ricavo è infatti calate del 25% e il numero di macchine vendute del 19%. Secondo Apple il risultato non entusiasmante, per altro comune a tutti i mercati mondiali, sarebbe da attribuire alla stasi che ha preceduto il rilascio del nuovo hardware e al naturale rallentamento nelle vendite che contraddistingue i 90 giorni terminati all’inizio di luglio.

Offerte Speciali

Amazon spacca il prezzo di iPad Pro: sconto del 23%

Su Amazon piovono sconti per gli iPad Pro e iPad Air. Ribassi storici, con taglio al listino fino al 23% per i modelli Pro. Prezzi interessanti anche per gli iPad Air
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,420FansMi piace
95,272FollowerSegui