fbpx
Home MacProf Office / Gestionali AppleWorks per Mac OS X

AppleWorks per Mac OS X

Dopo qualche mese di fase beta è finalmente disponibile ufficialmente la versione per MacOs X di AppleWorks.
Apple ha infatti annunciato oggi di avere messo ufficialmente in commercio, sia su Apple Store che presso i rivenditori autorizzati, l’aggiornamento al popolare pacchetto di produttività  per Mac e tra le sue novità  più rilevanti c’è appunto la versione Carbon che gira nativamente sul nuovo sistema operativo di Apple. Questo significa che AppleWorks trae beneficio da tutte le tecnologie di OS X tra cui la memoria protetta e il multitasking reale.
Tra le altre novità  apportate da OS X , grazie a Quartz anche la possibilità  di salvare immediatamente i file in PDF rendendoli visibili senza alcun bisogno di traduzione anche al mondo PC.
La compatibilità  con il sistema Windows è poi garantita dai traduttori di DataViz integrati che consentono l’importazione e l’esportazione di files per Word ed Excel.
“AppleWorks, scaricato nella sua fase beta da più di 200.000 utenti – ha detto David Moody, Apple’s senior director of Applications Marketing – è la prima suite di produttività  ad essere dosponibile per MacOs X
AppleWorks 6.2, oltre alla versione per OS X include anche una versione per MacOs 8.1 o successivi, richiede un PPC con 24 MB di Ram. Per accedere ai template, basati su Internet, è necessaria una connessione alla rete.
La nuova versione, si legge nel comunicato. è in vendita ad un prezzo consigliato di 79$ e un update per tutti i possessori di AppleWorks 6 è disponibile (14,4 Mb) gratuitamente qui, ma solo per la versione North American English di AppleWorks 6.0.4.

Offerte Speciali

Articolo precedenteAirport sul Palm 50x
Articolo successivoOperazione rottamazione