“Vai a c..re” i tifosi si sfottono con Google Maps

Ecco un nuovo sfottò su Google Maps: inserendo la ricerca "Vai a C..re" parte la provocazione calcistica per un baco di Google

Gli insulti portano conducono allo stadio. Ecco il nuovo sfottò sempre più diffuso su Google Maps, dove le tifoserie della squadre di calcio hanno iniziato a prendere di mira i rispettivi stadi sfruttando una sorta di “bug” di Google Maps. Se infatti provate ad esempio a visualizzare la zona di Torino su Google Maps e cercate poi la frase “vai a c..re”, fra le opzioni offerte da Google Maps ci sono in ordine lo Juventus Stadium, lo Stadio Olimpico e il vecchio Filadelfia.

Questo risultati sono il frutto di nuovi sfottò su Google Maps intrapresi dai rispettivi tifosi delle squadre avversarie, che hanno capito come sfruttare il posizionamento (forse in maniera inconsapevole) di Google Maps. Sembra infatti che Google riconosca i termini inseriti all’interno della recensioni; basta quindi pubblicare una o più recensioni su un luogo di Google Maps includendo in questo caso questo modo molto rude per mandare a quel paese per fare sì che a quest’invito Google risponda mostrando i luoghi con recensioni che parlano dell’argomento.

sfottò google maps-1

Lo sfottò su Google Maps è stato riportato per la prima volta dal Secolo XIX ed inizialmente prendeva di mira solo i tifosi bianconeri e quelli granata, ma sembra che ora anche gli altri tifosi abbiano deciso di sfruttare lo stesso “baco” su Google Maps ed altre città rispondo alle medesima richiesta visualizzando gli stadi di calcio, oltre ad alcuni risultati pertinenti, come il famoso ristorante Da Cencio la Parolaccia, sicuramente l’unico veritiero dei risultati di Roma. Vedremo quanto Google impiegherà per bloccare questo tipi di spam.

sfottò google maps-2