Canon rivoluziona la gamma getto d’inchiostro con Pixma

Canon annuncia la nuova gamma di stampanti Pixma. Nuove testine e nuovo design per una stampa sempre più realistica. In commercio dall’autunno.

Infornata di nuove stampanti da Canon che rivoluziona la propria gamma a getto d’inchiostro. La filiale italiana della società  giapponese a infatti introdotto nelle scorse ore quattro inkjet e quattro prodotti all in one, tutte caratterizzate dal nuove tecnologie, come le testine Fine (full photolitography inkjet nozzle engineering).

La nuova testina di stampa è in grado di produrre stampe di qualità  fotografica elevatissima, grazie alla goccia d’inchiostro di appena 2 picolitri e di stampare ad alta velocità , basti pensare che ciascun ugello è capace di 24.000 gocce al secondo. Tra le novità  anche il design “a cubo”, che riduce l’ingombro e conferisce un tocco di raffinatezza alle stampanti.

ip3000 canon Pisma

Le macchine della linea Pixma, questo il nome della gamma, sono due di fascia entry level, la iP1500 e la iP2000, due di gamma media, la iP300 e la iP400 e quattro multifunzione, la MP110 e la MP130, di fascia bassa e la MP750 e MP780 e il modello.

Le due stampanti entry level sono sostanzialmente identiche: stampa di formati 10×15 e 13×18 con cartucce a 4 colori con risoluzione massima di 4800×1200 dpi. Le uniche differenze sono nella velocità : 18 pagine al minuto in bianco e nero e 13 pagine al minuto a colori per la iP1500 contro 20 e 14 della iP2000. La iP2000 è anche compatibile con PictBridge e quindi permette la connessione diretta con macchine fotografiche digitali.

La iP3000 e la iP4000, pur avendo la stessa risoluzione degli altri modelli appena citati, hanno cartucce a 5 colori con tecnologia single ink che permette di sostituire i serbatoi separatamente l’uno dall’altro. Anche la velocità  è più elevata (fino a 25 pagine al minuto) e il modello iP4000 stampa anche su CD.

mp750 canon pixma

I multifunzione stampano fino a 4800×1200 dpim il modello Mp130 ha uno slot per la stampa diretta da schede di memoria (di cui è privo il modello MP110), ma ambedue hanno una velocità  di 18 pagine al minuto. Oltre a stampare sono anche in grado di acquisire documenti via scansione diretta (risoluzione 1200×2400 dpi) e fotocopiare documenti.

Il modello MP750 ha una velocità  fino a 25 pagine al minuto, offre un alimentatore automatico, stampa fronte retro e anche su CD con tecnologia single ink. La risoluzione dello scanner arriva a 2400×4800 dpi. Il modello MP780 ha le stesse caratteristiche ma present in più anche un fax a colori con memoria di 250 pagine.

I prezzi non sono ancora stati stabiliti, ma Canon ha dichiarato che quando i nuovi modelli arriveranno sul mercato in autunno, andranno da 50 a 350 euro.

Successivamente, ed entro la fine dell’anno, la gamma Pixma sarà  completata da altri sei modelli le cui caratteristiche non sono state ancora specificate.